COLORcampus 2015-2016

RELAZIONE

 

Quest’anno ho avuto l’incredibile possibilità di partecipare al COLORcampus 2015/2016 della fondazione “Color yuour life” diventando così un COLOR a tutti gli effetti.

Trattandosi questa di una relazione sono tenuto ad essere il più oggettivo e dettagliato possibile.

Ho fatto parte del 1°modulo che è andato dal  26-06-2016  al  05-07-2016.

Dopo 14h di viaggio io e gli altri pugliesi siamo arrivati a Loano(SA) presso in convento di Sant’Agostino, sede della fondazione CYL fondata da William Salice; da lì è partita la mia esperienza.

 

 

1° PRIMO GIORNO  volato letteralmente.                                                      26/06

Appena arrivati e sbrigate le formalità abbiamo avuto occasione di conversare con gli altri ragazzi provenienti da tutta Italia e si è subito andato a delineare quello che sarebbe stato un gruppo unito per quanto eterogeneo.

Dopo un semplice test di inglese necessario per sondare le nostre competenze a riguardo sono seguite,in presenza di William Salice e Renata Crotti, le nostre presentazioni durante l’ora di public speaking e successivamente dei nostri talenti tramite il “gioco delle maschere” nel quale a coppie ci si raccontava. Tale presentazione è stata necessaria per la divisione in gruppi necessari per i giorni successivi.

E’ seguita una passeggiata per le vie di Loano,servitaci per ambientarci in quell’ambiente ancora a noi sconosciuto a conclusione della giornata.

Stremati dal viaggio dopo la cena e la nomina della COLORtroup siamo corsi tutti a dormire

 

2°GIORNO comincia il lavoro                                                                             27/06

Dal secondo giorno è iniziato il lavoro vero e proprio … dopo il risveglio muscolare e vocale fatto in spiaggia insieme ai coach come tutti i giorni a seguire, i ragazzi scelti il giorno precedente si sono cimentati nel  COLORpress (lettura e sinterizzazione di articoli tratti dai quotidiani poi esposta a tutti gli altri COLOR seguita dalle opportune correzioni del coach e di William).

Prima del press,però William e Renata ne hanno approfittato per spiegarci la AIDA (attenzione, interesse,dimostrazione, azione) le parole che da li in poi ci accompagneranno sempre e saranno sempre la nostra linea di riferimento necessaria per diventare imprenditori di se stessi.

Prima del pranzo veniamo divisi in nove gruppi da tre ad ognuno dei quali viene affidata una tematica tra AMBIENTE, FUTURO,BULLISMO e VIOLENZA ULLE DONNE sui quali avremmo dovuto lavorare nei giorni a seguire per la realizzazione di un progetto ovviamente correlato alle nostre doti epotenzialità,prestando tantissima attenzione a non ripetere le stesse idee.

Al mio gruppo,in particolare, è toccato il FUTURO, a detta dei coach la tematica più complessa per via dell’ampiezza delle interpretazioni.

A seguire pranzo e nomina dei COLORpress

Nel pomeriggio lavoriamo sui progetti concentrandoci sulla realizzazione del logo e dell’idea base (che purtroppo cambierà diverse volte) mentre la COLORtroup si cimenta nella scrittura delCOLORnews.

Alla sera non poteva mancare,da veri italiani,il seguire il percorso degli azzurri agli europei

Dopo cena la COLORtroup espone il lavoro fatto e successivamente vengono esposti i loghi ed i loro significati.

Dopodiché, un’altra giornata volge il termine ed iniziamo a sentirci una grande famiglia.

 

3°GIORNO                                                                                                      

28/06

La mattinata si svolge come la precedente, alle 7:00 tutti in spiaggia

Tornati nella struttura colazione, COLORdocce e COLORpress

Segue una lezione da parte dei coach cinematografico e musicale su come fare e scegliere un inquadratura ed una colonna sonora,veramente molto interessante e coinvolgente.

Dopo pranzo William apre una piccola parentesi sull’impegno e devozione portandoci l’esempio del connazionale Valentino Rossi, terminata la quale vengono nominati i COLORpress e poi tutti al piano di sopra a lavorare ai progetti…

Poi la giornata,intervallata dalla COLORfrutta prosegue con il lavoro ai progetti.

Cena

E poi un qualcosa di nuovo… nomina dei COLORcapitani, responsabili della propria squadra, della puntualità e dell’ordine dei propri compagni; sono il primo a ricevere tale incarico della squadra arancio.

Ancora una sorpresa il Coach tecnico si somministra via email un questionario sulla nutrizione che però si prounga a notte inoltrata che verà poi usato come sondaggio da uno di noi per la realizzazione di una relazione.

 

4° GIORNO                                                                                                         29/06

Mare

COLORpress ed in simultanea per noi altri esercizi vocali

Successivamente avremmo dovuto ricevere la visita del grafico pubblicitario

 Mario Attalla ( quella della pubblicità di Maxibon con Stefano Accorsi) il quale ha avuto un contrattempo e verrà nei giorni a seguire

Continuiamo a lavorare ai progetti optando per video, o monologhi teatrali, canzoni e piccoli spot concentrandoci sulla questione dei “bisogni” ed aggiungendo a quanto già fatto un pay-off ed un pitch

Pranzo

Nomina COLORtroup

Continuiamo a lavorare ai nostri progetti cancellando riscrivendo, scarabocchiando, alle volte disperandoci perché non sappiamo che fare…

Finalmente qualcosa che spezza la routine… una passeggiata sul lungo lungomare di Loano in compagnia di William concedendoci qualche fotografia di troppo

Dopo cena presentiamo William il nostro work in progress e poi tutti a dormire

 

5° GIORNO                                                    

30/06

Mare

COLORpress

Io stesso sono stato attore di un video sul bullismo interpretando, inspiegabilmente, il bullo oltre che scrivere il monologo ed una base musicale,con l’ausilio della coach e di un altro musicista, per il mio gruppo.

Pranzo

Nomina COLORtroup

Lavoro nei gruppi ed intervista alla coach di public speaking vista da tutti dopo cena

Cena

Nomina COLORcapitani

Tutti a nanna

 

6° GIORNO                                                                               

01/07

Mare

COLORpress- finalmente è il mio turno e anche se arrivo in ritardo scelgo un articolo molto bello sull’ipocrisia di coloro che “combattono” il razzismo facendo in ugual modo discriminazione, nonostante un po’ di timidezza non me la cavo troppo male, anche se si poteva fare di meglio.

Per fortuna avrò ancora un’altra possibilità per rifarmi

Lavoro al progetto

Nomina COLORtroup

Finalmente  riceviamo la visita di Mario Attalla accompagnato dai dirigenti dell’azienda Inalpi,la famiglia Invernizzi, dai i quali carpiamo i segreti del mondo grafico pubblicitario e di quello commerciale dei quale la chiave che apre le porte è l’IMPEGNO come ci dice anche il nostro ormai caro William Salice.

Ambrogio Invernizzi aggiunge anche nell’intervista fattagli: “La  chiave del successo è osare…osare,osare,osare”che noi COLOR riassumiamo in: “carpe diem”.

Lavoro nei gruppi

Cena

Nomina COLORcapitani

Un ulteriore verifica del work in progress e tutti a nanna esausti

 

7°GIORNO                                                                                        

02/07

Mare

COLORpress

Si girano i vari cortometraggi e si lavora intensamente ai progetti,si senteche la fatidica scadenza si sta avvicinando

Pranzo

Nomina COLORtroup

Lavoro nei gruppi

Cena

Nomina COLORcapitani

COLORbuonanotte

 

8° GIORNO                                                                                                           03/07

Mare

COLORpress

Successivamente abbiamo ricevuto la visita del signor Edgardo Bianco (quello della pubblicità dell’Invicta) che ci ha brevemente spiegato i vari modi che la pubblicità e la grafica hanno di comunicare uno stesso messaggio

Pranzo

Nomina COLORtroup

Lavoro nei gruppi ed intervista a tutti i coach visionata dopo cena

Infine prove generali per il saggio conclusivo dove io sfortunatamente non sarò presente

Cena

Nomina COLORcapitani

Sogni colorati

 

 

9° GIORNO                                                                                                    

04/07

Mare

COLORpress  –  è di nuovo il mio turno, scelgo un articolo abbastanza“tosto”,politica economica, ma me la cavo decisamente bene

Lavoro nei gruppi

Pranzo

Nomina COLORtroup

Progetto

COLOR DAY noi ragazzi abbiamo girato per le strade di loano con su le scritte “free hugs”,” una abbraccio per un sorriso” e simili, personalizzate dalla nostra fantasia e abbiamo regalato affetto e attimi di gioia a tutti i passanti che trovavamo

Cena

Nomina COLORcapitani

Notte

 

10° GIORNO il giorno dei saluti                                                                      

05/07

L’ultimo giorno i coach ci risparmiano di andare a mare e ci concedono di alzarci più tardi

COLORpress

Ci affrettiamo a concludere gli ultimissimi preparativi,ma per me ed un altra pugliese è giunta l’ora di fare i bagagli: non prima però di aver fatto autografare le nostre maglie consegnateci il primo giorno da tutti i membri del campus,COLOR, coche ed anche William

Quest ultimo ci ferma tutti prima di pranzo e ci chiede a ciascuno di noi la sua impressione sul campus, cosa ci lascia ed ogni tanto parte una lacrimuccia

Lacrimuccia decisamente grande per me che ho pianto prima e dopo il pranzo quando è stata fatta per me e l’altra ragazza la cerimonia conclusiva con consegna di medaglia ed attestato anticipata

Dopodiché ho salutato ed abbracciato ognuno dei membri di quella che fino alla fine era divenuta una famiglia, prima di scendere i bagagli ed andare a prendere il treno che mi avrebbe riportato a casa.

Dopo la mia partenza hanno fatto lo stesso i miei compagni e alla sera hanno fatto il saggio finale davanti i genitori al quale ho fatto sì di essere presente anch’io proiettato durante la presentazione el mio gruppo

Forse mi sono dilungato un po’ troppo,ma non potevo fare diversamente per quella che posso definire una delle più belle esperienze che ho fatto, ora farò quanto mi è possibile per tornare l’anno prossimo da winner oltre che continuare ad essere parte di COLORnews come COLORedattore.

Alessandro