Negli ultimi anni il successo di Shazam è aumentato sempre più, assumendo conoscenze globali. L’applicazione riconosce canzoni ai noi sconosciute in pochi secondi, dandoci informazioni generali su titolo, autore, album e molto altro. Allo stesso modo, Magnum identifica le opere d’arte di cui non siamo a conoscenza.

Ideato dall’imprenditore trentunenne Magnus Resch nel 2013, l’app è attualmente in grado di riconoscere più di 8 mila opere.

L’utilizzo è semplice: basta puntare lo smartphone davanti al quadro e in pochi secondi ci apparirà il titolo, il nome dell’artista, materiali e dimensioni e altre informazioni base. Un dato particolare è anche quello del valore dell’opera.

Il successo avuto dalla nuova applicazione ha subito entusiasmato il fondatore che sta tutt’ora lavorando per il suo miglioramento. Al momento della diffusione Resch ha subito ricevuto feedback positivi da parte degli artisti, dei galleristi e dei collezionisti.

Un metodo curioso e utile per ottenere informazioni sulle opere d’arte in pochi secondi.