1° tappa WINNER
RELAZIONE ESPERIENZA VISSUTA AL COLORCAMPUS DI LOANO
Bello? Divertente? Fantastico? Magnifico?
Bah, questi aggettivi non riescono a descrivere i dieci giorni trascorsi al
COLORcampus di Loano.
Provo a raccontarvi un po’ di cose, vediamo da dove partire… ecco, sì.
COLORday 3 Luglio 2016: il COLORday è il giorno dedicato ai sorrisi e agli
abbracci. Questo giorno consiste nel rallegrare la giornata a delle persone
regalando appunto abbracci gratis. Tutti noi COLOR aspettavamo questo
giorno, io in prima persona: ho sempre amato rendere felici delle persone e il
COLORday mi ha permesso di farlo in un modo molto simpatico.
Nel primo pomeriggio abbiamo impiegato circa venti minuti a preparare i
cartelli da appendere al collo che presentavano i nostri scopi.
A metà pomeriggio eccoci pronti, armati di cartelli colorati che invitavano le
persone ad abbracciarci. Siamo così usciti dal Campus e ci siamo avviati verso
il lungomare della piccola cittadina ligure, passando per il l’accogliente centro
del paesino.
Dapprima un po’ tutti eravamo timidi, riuniti in un grande gruppo ci
vergognavamo ad abbracciare i passanti, poi però una ragazza COLOR si è
fatta coraggio ed ecco che i volti dubbiosi e incuriositi delle persone che ci
circondavano si illuminarono di meravigliosi sorrisi. Quanti bambini ci
assalivano per giocare! Che momenti fantastici! Quei sorrisi ti scaldavano per
bene il cuore.
Tutti i giorni al COLORcampus sono stati magnifici, a partire dall’ora mattutina che trascorravamo in spiaggia, poi il COLORpress con le notizie del giorno ad arrivare alle ore pomeridiane trascorse nei laboratori a svolgere i nostri progetti.
Questi elaborati li abbiamo poi presentati ai genitori l’ultima serata. I progetti
riguardavano quattro temi principali: ambiente, violenza sulle donne, futuro e
bullismo.
A me, Paolo e Miriam, i fondatori dell’azienda “I-Future”, era stato affidato il
tema riguardante l’ambiente. La nostra azienda aveva l’obbiettivo di mettere a
conoscenza i ragazzini delle scuole la situazione in cui riversa il Nostro Pianeta, partendo dal problema del disboscamento.Avevamo pensato perciò direalizzare un video di sensibilizzazione. Il video consisteva nella rappresentazione animata, attraverso delle figure, delle conseguenze e deidanni che possono colpire l’uomo quando gli alberi vengono tagliati el’ambiente viene modificato.

È stato un lavoro importante, ha fatto crescere tutti i COLOR, come ogni attività svolta al Campus.

Un’esperienza fantastica che non esiterei a ripetere il prossimo anno, non solo
per il tipo di attività svolte, ma anche per i legami e le amicizie strette con
ragazzi speciali provenienti da tutte le parti d’Italia.
Un COLORcampus bello? Divertente? Fantastico? Magnifico?
Nah, ancora non bastano questi aggettivi.

Chiara