Questa mattina al COLORcampus abbiamo avuto la fortuna di avere come ospiti i COLOResperti Alessandro Ronco e Alberto Scanavacca che si occupano di pianificazione pubblicitaria sui media in Ferrero.

Il loro intervento aveva come tema principale ‘La pubblicità sui mezzi digitali’, argomento molto vicino a noi giovani.

Alessandro Ronco ha spiegato in un primo momento cosa sono gli indici media; abbiamo così appreso diversi termini e i loro significati, abbiamo parlato dell’importanza della conoscenza del prodotto per individuare i diversi target.

Ed è qui che ha preso inizio un’altra parte dell’incontro durante la quale vi è stato un momento di confronto tra noi giovani COLOR e l’esperto Alberto Scanavacca riguardo il nostro pensiero sul tema di spot ed annunci pubblicitari, in televisione e sul web.IMG_6494

Entrambi i COLOResperti erano molto attenti a comprendere e annotare la nostra opinione, ovvero quella di persone appartenenti ad un loro possibile target.

Alberto ci ha mostrato una serie di dati dai quali emergeva che la percentuale d’utilizzo dei dispositivi mobili è in continuo aumento mentre quella del computer diminuisce vertiginosamente; questi dati sottolineano che il target digitale si sta modificando ed espandendo sempre di più.

Ha approfondito in seguito i vari tipi di formati digitali. Vi sono le semplici immagini, denominate display banner; ci sono poi i video che possono precedere, interrompere o seguire la fruizione di un più ampio contenuto video. Le piattaforme più usate sono i social network, i quali si occupano di vendere pubblicità e consentono alle aziende di effettuare la promozione dei propri prodotti attraverso post contenenti immagini, link o video. In questo modo la pubblicità è molto più diretta: le immagini pubblicitarie che appaiono sulle nostre homepage vengono selezionate in base alle nostre ricerche, e quindi secondo il nostro gusto e bisogno personale. Altrettanto usato è il search, ovvero l’acquisto del posizionamento all’interno dei motori di ricerca.

Il COLOResperto ha concluso con un acronimo che spiega gli obiettivi della pubblicità: S.M.A.R.T. che sta per “Specific”,  “Mesurable”, “Attendable”, “Relevant”, “Time-bound”.

Gli esperti di oggi ci hanno spiegato come pianificare la pubblicità e vendere un prodotto e questo non è poi tanto diverso dal programmare le nostre vite e promuovere noi stessi, quello che in questi anni ci stanno insegando  al COLORcampus.

 

Irene Fontana