Gaia G. redattore per “Attualità”

Gaia
15 anni
Liceo scientifico Elio Vittorini, Milano 

Da dove vieni e dove vuoi andare? 

Mi chiamo Gaia e ho 15 anni, abito a Corsico in provincia di Milano e frequento il primo anno del liceo scientifico E.Vittorini. Prima di arrivare qua ho cambiato dimora diverse volte tra la Lombardia e l’Emilia-Romagna dove ho trascorso gran parte della mia infanzia. Io e la mia famiglia ci definiamo “nomadi” perché quando ci trasferiamo in una nuova città non siamo mai certi di quanto tempo vi resteremo, perché mio papà viene spostato spesso per lavoro. Al contrario di quanto si possa immaginare, però, non ho mai sofferto questo girovagare, anzi mi piace e mi è sempre piaciuto, conoscere persone diverse, compagni nuovi pur mantenendo sempre le vecchie amicizie. L’anno scorso sotto consiglio di un insegnante della mia scuola ho partecipato ai bandi di COLORYOURLIFE ed è stata l’esperienza più bella che abbia mai fatto! Quest’anno spero di ripeterla, nel frattempo ho deciso di far parte di questo progetto che mi dà l’opportunità di esprimere e condividere le mie idee. Dove voglio andare? Beh questo non credo di saperlo, anzi a dire il vero non l’ho mai saputo, ho sempre avuto tante idee, tanti sogni, tante aspettative e non so se sia un bene o meno o se stia sbagliando ma ho deciso di scegliere cosa fare della mia vita “alla giornata” cogliendo tutte le opportunità che mi si presentano e sperando di essere felice.

Qual è il tuo personale contributo a COLORnews?

Curerò recensioni personali e articoli d’informazione e sensibilizzazione sulle novità interessanti nei campi del cinema, della musica e della letteratura, insomma un po’ tutto quel che ha a che vedere con l’arte e la narrazione di storie.

Cosa ti aspetti dall’esperienza di COLORredattore?

Mi aspetto tutto ciò che ho sempre trovato in COLOR YOUR LIFE: passione, professionalità e tanta voglia di creare un prodotto valido e di qualità.

La mia idea di mondo…

“Credo in qualunque cosa finché non viene smentita. Quindi credo nelle fate, nei miti, nei draghi. Tutto esiste anche se soltanto nella tua mente. Chi può affermare che i sogni e gli incubi non siano reali e che non siano qui ed ora?”