Rocco Greta_2Non è facile riassumere in poche parole la mia esperienza al COLORcampus 2016 tra emozioni, paure e curiosità vissute in questi dieci giorni di soggiorno.
Il COLORcampus è una vacanza studio offerta dalla fondazione COLOR YOUR LIFE ai ragazzi (denominati “COLOR”) che vincono
e che vengono selezionati grazie a dei bandi ai quali hanno partecipato.
Essere un COLOR significa dedizione, impegno e passione in tutto ciò che fai.
William Salice (ex manager della Ferrero e inventore dell’ovetto Kinder) insieme a Renata Crotti (docente di storia medievale all’Università di Pavia) hanno insegnato a noi COLOR che grazie allo studio, alla cultura, alla dedizione per il lavoro, possiamo realizzare i nostri sogni. Nulla è impossibile
per chi ha un obbiettivo da raggiungere.
Noi, vincitori, abbiamo accettato questa “sfida” e provenienti da tutta Italia ci siamo presentati a questa inedita esperienza.

Rocco-Greta_1_Pagina_2

Il COLORcampus si è svolto a Loano,località della riviera Ligure dove noi ragazzi siamo stati ospitati in un ex convento.
Noi COLOR in questi dieci giorni abbiamo svolto una serie di laboratori: COLORpress (laboratorio svolto a turno ogni giorno da cinque ragazzi che espongono a tutti un articolo tratto dai quotidiani nazionali), COLORnews (laboratorio di giornalismo dove sempre cinque ragazzi a rotazione scrivono una pagina per la redazione online del giornale che riguarda una giornata al COLORcampus), COLORpianeti (laboratorio in cui i COLOR incontrano i COLOResperti (personaggi di rilievo nel mondo lavorativo) e COLORpublicspeaking (laboratorio in cui abbiamo imparato a parlare in pubblico in modo efficace).

Rocco Greta_3- Durante il laboratorio COLORpianeti
abbiamo avuto la fortuna di conoscere due grandi imprenditori come: Mario Attalla (vicepresidente di Lorenzo Marini Group, aziende di comunicazioni) e Edgardo Bianco (fondatore e direttore creativo in Lateral, azienda che sviluppa strategie di marketing per le aziende) in oltre abbiamo avuto anche il piacere di
poter intervistare questi personaggi.

https://youtu.be/Awo1auMPOMU.

I COLORcoach sono giovani ragazzi di talento in diversi campi come ad esempio Nicola per il cinema (che con un suo cortometraggio ha aperto il festival di Cannes), Sara per il teatro (e pubicspeaking), Teresa per le lingue (e per COLORpress/COLORnews), Livia per la musica e Michelangelo per l’informatica. Questi ragazzi ci hanno seguito e aiutato con i loro preziosi consigli in tutti questi giorni passati al COLORcampus.

Rocco Greta_4

Il color day è stata una giornata speciale: abbiamo girato per le strade di Loano, per donare abbracci in cambio di sorrisi.
E LE EMOZIONI NON SONO CERTO MANCATE!
A volte certi piccoli gesti possono aprire le anime degli individui. Questa iniziativa mi ha fatto riflettere sulla psicologia degli individui.
Rocco Greta_5

A tutti noi COLOR divisi in squadre da tre, ci hanno affidato quattro temi tutti
molto attuali: bullismo, violenza sulle donne, ambiente e futuro. Il progetto
finale consisteva nel creare un prodotto che potesse risolvere la problematica trattata e noi COLOR dovevamo pensare come una azienda infatti per prima cosa abbiamo dovuto pensare al logo, al nome e allo slogan della nostra azienda.
Il mio team C.R.T. Composto da Laura, Mattia ed io avevamo come tema il
futuro,un argomento piuttosto complicato, che abbiamo pensato di risolvere
attraverso un video di sensibilizzazione per il pubblico e un sito online di
corsi per preparare i giovani al lavoro del futuro.
Rocco Greta_6La nostra azienda, ha come logo un ragazzo, che con un binocolo cerca il proprio futuro e come si può notare dalla sua espressione è spaventato, ha paura, si trova spiazzato difronte a queste innumerevoli vie e strade tutte senza destinazione, ma terminanti semplicemente con un punto di domanda che sta a simboleggiare le paure e le incertezze di noi giovani. Per quanto riguarda lo slogan abbiamo deciso “Be awere, Be confident” ovvero “sii sicuro, sii consapevole” (delle tue scelte), il nome della nostra azienda è l’acronimo composto dalle iniziali dei nostri cognomi Campolo, Rocco, Tommasetti (C.R.T.). Personalmente penso che il COLORcampus 2016 sia stata per me un’esperienza davvero utile e unica, pertanto sarei davvero felice se avessi l’opportunità di poterla rivivere.

Greta Edda