Il 26 giugno 2016 le porte sono aperte, si respira un’aria di allegria e il COLORcampus è pronto ad accogliere il primo modulo per l’inizio di una nuova avventura, emozionante e colorata.

IMG_6033

Il convento Sant’Agostino, sede della Fondazione,  già alle 11 è colmo di nuovi visi, nuovi sogni e passioni. I Color tra timidi sorrisi e strette di mano conoscono i loro nuovi compagni e i COLORcoach, che consegnano l’abbigliamento che i Color devono indossare per tutti i 10 giorni. Alle 12:30 un ricco buffet viene offerto ai color e genitori, al termine del quale i COLOR affrontano un test d’inglese per verificare le competenze linguistiche.

Il fatidico momento è arrivato, i COLOR salutano i genitori, e il campus ha inizio.

Riuniti nella sala mensa, viene dato il via alle presentazioni dei COLOR, con l’aiuto della COLORcoach esperta di public speaking.

IMG_5829

IMG_5902

COLOR YOUR LIFE, oltre a nutrire la mente, offre ai propri COLOR frutta fresca di stagione che dà la ricarica necessaria per affrontare il resto della giornata. Nel pomeriggio i color sono protagonisti del gioco delle maschere, in cui avviene uno scambio di personalità: i color divisi in coppie si  raccontano a vicenda le proprie competenze e le disegnano su di un foglio; in seguito, ognuno racconta in prima persona ciò che ha disegnato dell’altro prendendone il posto e in base alle competenze emerse sono stati decisi i membri della prima troupe di COLORpress e di COLORnews

IMG_5832

Il momento più bello, così affermano i COLOR, è stato sicuramente la passeggiata attraverso le vie di Loano.

IMG_5838

Al ritorno, riuniti nel chiostro, vengono ufficializzati i nomi della prima troupe di COLORpress e COLORnews, ai quali, come segno di identificazione, viene data una fascia.

Dopodiché, cena e tutti a nanna.

Un mare infinito quanto i nostri sogni

La sveglia suona presto per noi COLOR, e con un espressione assonnata siamo pronti per andare al mare, prima tappa della giornata. Tutti insieme percorriamo le strade di Loano, mentre l’alba scorre davanti ai nostri occhi, fino a raggiungere la spiaggia. Il mare è mosso, le onde si infrangono sulla spiaggia come per venirci incontro. Per un ottimale risveglio non solo mentale ma anche fisico cosa c’è di meglio di un riscaldamento con il sottofondo sonoro dei gabbiani?

DCIM100GOPRO

 

Inspira ed espira, allunga la schiena e tieni le spalle dritte, è già giunta l’ora di tuffarsi nel mare o di chiacchierare tutti insieme. Tanti ragazzi accomunati da uno stesso sogno ritornano verso il campus felici.

DCIM100GOPRO

Impegno, passione e tenacia: sono questi i valori che l’associazione COLORYOURLIFE trasmette ai giovani con un particolare talento da sfruttare. Il chiostro ti avvolge come le braccia di una mamma e il personale ti accarezza e ti custodisce come se fossi un dono da proteggere. William Salice, il fondatore, si comporta come un padre e ti incanta con la sua esperienza. Così la giornata “lavorativa” comincia con una sana colazione a base di Nutella e pane, molto apprezzata da tutti i ragazzi e non solo.

Tenersi informati è fondamentale ed è per questo che alcuni hanno elaborato commenti riguardanti articoli da noi scelti. Sembra di essere in una vera e propria redazione: si legge, scrive e analizza. I minuti passano e ti ritrovi davanti ai tuoi compagni con l’articolo tra le mani tremolanti e così inizi a spiegare, cercando di trasmettergli la passione per quel determinato argomento.

 

William Salice e Renata Crotti entrano nella sala e ci spiegano ciò che sarà alla base anche della nostra vita futura. Si parla di AIDA (Attenzione, Interesse, Dimostrazione e Azione) parola fondamentale per diventare imprenditori di se stessi.

 

Dopo un’intensa e interessante lezione la pausa frutta è fondamentale per ritemprare mente e corpo. Ritornando verso la mensa e guardando l’orologio si può notare che è già un giorno che siamo qui al COLORcampus. Abbiamo già fatto numerose esperienze che arricchiranno il nostro bagaglio culturale, fondamentale per il mondo del lavoro. I COLORcoach ci hanno poi illustrato ciò che dovremo realizzare nei prossimi nove giorni: un progetto avvincente e innovativo su diversi argomenti (Ambiente, violenza sulle donne, bullismo e futuro). Siamo stati divisi in gruppi e ad ognuno è stata affidata una tematica.

 

Din-don. La campanella del pranzo è suonata e noi COLOR ci rechiamo in mensa dove gentilissime signore ci servono il pasto. Per terminare, siccome al COLORcampus la frutta è all’ordine del giorno, una fetta di anguria è fondamentale.

Terminato di mangiare, i COLORcoach affidano ad altri ragazzi i ruoli di COLORpress e COLORnews. Una grande emozione contraddistingue i loro volti mentre vengono fotografati insieme a William Salice.

Durante il pomeriggio noi COLOR abbiamo elaborato e sviluppato i nostri progetti, ideando il logo e il nome del gruppo.

 

Alle 18 la nazionale italiana gioca contro la Spagna e ovviamente noi COLOR siamo stati con loro, anche se ci separa la distanza: FORZA ITALIA!