Oggi noi della COLORtroupe abbiamo posto alcune domande ai nostri compagni COLOR riguardo l’attività chiamata “Officina delle idee”. In particolare volevamo sapere come è nato il progetto di ogni azienda, la sintonia del gruppo e il suo perché, la collaborazione, l’approccio e l’impegno rivolti ai piani di lavoro, il giudizio sui propri risultati e infine cosa ha insegnato il COLORcampus.

  • Come è nato il vostro progetto?

I COLOR hanno pensato ai loro territori ricavandone i relativi problemi, alle esigenze dei giovani e ai bisogni delle piccole corporazioni. Dopo molti tentativi e idee bruciate, alcuni gruppi hanno trovato l’idea vincente “basata su creatività e originalità”

  • Come procede il lavoro in gruppo?

La maggior parte dei COLOR ha avuto già da subito una buona sintonia grazie anche al fatto che i caratteri all’interno dei team aziendali si sono rivelati affini. Non sono mancate però difficoltà iniziali, timidezze o problemi di collaborazione. Ogni azienda nonostante tutto, dimostrandosi responsabile, ha portato avanti il proprio progetto.

  • Come ritenete, sinceramente, il vostro lavoro?

Le COLORaziende hanno giudicato i loro “progetti realizzabili ma migliorabili”. Tutti i COLOR sono stati felici delle proprie idee anche se come hanno detto “non è stato facile”.

  • Cosa pensate vi lascerà il COLORcampus?

Ai COLOR rimarranno nuove amicizie, la capacità di lavorare in gruppo con persone nuove e di ascoltare, di unire impegni lavorativi e ricreativi, la competenza di parlare in pubblico battendo la paura grazie ad un livello di maturità maggiore, nuovi obiettivi e il rispetto dei tempi imposti.

Per i COLOR quest’esperienza è stata formativa sia per quanto riguarda la vita di gruppo, sia per quello che sarà il mondo del lavoro.

Cattura33