Rossella redattore per “Di tutto un po'”

Rossella VRossella

14 anni

Liceo Classico Socrate, Bitritto (BA)

 

Da dove vieni e dove vuoi andare?

Vengo da Bitritto, un piccolo paesino in provincia di Bari. Non sono molto entusiasta della mia terra, poiché ora come ora è estremamente difficile per noi giovani investire i propri talenti in una realtà nella quale ci si lascia ammaliare dalle “false aspettative”. Non ho una meta precisa, ma so che nella mia vita voglio realizzare qualcosa di buono per il mondo. Il mio sogno è diventare scrittrice, quindi direi che la risposta più adatta alla seconda domanda sia “avanti con le parole”.

Qual è il tuo personale contributo a COLORnews?

Spero di poter contribuire su COLORnews trattando temi che ritraggano la mia personalità, e quindi le mie passioni, molteplici quanto per me affascinanti. Attraverso i miei articoli vorrei far comprendere ai lettori che la speranza è e sarà sempre l’ultima a morire, perché se si continua a credere in qualcosa, esisterà sempre un futuro.

Cosa ti aspetti dall’esperienza di COLORredattore?

Sono entusiasta di questa nuova esperienza. Mi aspetto di crescere molto dal punto di vista stilistico ed umano. Questo per me rappresenta l’inizio del mio sogno, e lasciarselo sfuggire significa sbagliare ancor prima di aver cominciato. E sbagliare durante la corsa, in quella che sembrerà una mia assurda idea, è la più grande delle avventure.

La mia idea di mondo…

“Non andare dove il sentiero ti può portare: vai invece dove il sentiero non c’è ancora e lascia dietro di te una traccia” Ralph Waldo Emerson

“Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica di aeronautica, il calabrone non può volare a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare” Igor Sikorsky – questo per me significa che sognare equivale a “rompere gli schemi”, strappare tutte le etichette della società e provare a vivere nell’”incoscienza del non limite”.