“In un mondo ipertecnologico è d’obbligo presidiarsi da alcune dipendenze che possono causare….una vera e propria malattia…”

È quello che sostiene un team anglo-italiano che proprio poco tempo fa ha scoperto una nuova sfaccettatura delle conseguenze di una forte dipendenza da Internet .

Come tutti sappiamo l’uso prolungato di computer e telefonini non giovano al nostro stato psico-fisico, ma dopo questa scoperta penso che molti di noi si guarderanno bene dall’utilizzarli cosi spesso.

Il team ha rivelato che, oltre ai numerosi disturbi che si possono avere, le onde elettromagnetiche emesse dagli apparecchi dotati di una connessione internet indeboliscono poco a poco i neuroni, rallentando le sinapsi tra loro, sono causa di un indebolimento della funzione immunitaria e rendono le persone più soggette a raffreddori, mal di testa , nausea e svenimenti di un elevato 30% rispetto a chi ne fa un sano utilizzo.

Inoltre si crea una vera e propria dipendenza, che va a discapito della forma fisica, dello studio e del rapporto verbale con altri individui, che rischia di divenire pressoché nullo.

Mi sento dunque in dovere di dire di usare con maggiore moderazione questi gingilli super all’avanguardia, perché internet ci apre un mondo sempre nuovo, ma attenzione: i computer non sono i soli a contrarre “virus Informatici” .