Ultime notizie

50 specie Med uccise dal caldo 2015-19 –

(COLORnews) – ROMA, 9 AGO – Una serie di eccezionali ondate di calore marino hanno ucciso oltre 50 forme di vita marina nel Mediterraneo tra il 2015 e il 2019, secondo un nuovo studio, in parte italiano, pubblicato martedì.

La maggior parte degli eventi di mortalità di massa ha riguardato coralli, spugne e macroalghe, ma anche pesci, afferma l’indagine internazionale compilata in parte dall’istituto di ricerca marina del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR)-IRBIM e pubblicata su Global Change Biology.

I fenomeni hanno colpito migliaia di chilometri di costa dal Mare di Alboran alle coste orientali del Mediterraneo tra la superficie e 45 metri di profondità, afferma il rapporto.

“Purtroppo, i risultati mostrano per la prima volta un’accelerazione degli impatti ecologici associati ai cambiamenti climatici, una minaccia senza precedenti per la salute e il funzionamento dei suoi ecosistemi”, ha affermato Ernesto Azzurro, ricercatore del CNR-IRBIM.

“Quello che più preoccupa è l’interazione tra il riscaldamento e la presenza di nuovi agenti patogeni negli ambienti marini, con effetti ancora in gran parte sconosciuti”. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button