Esteri

7 morti e diversi dispersi nelle Marche

In poche ore sono caduti più di 400 mm di pioggia.

Almeno sette persone sono morte e molte rimangono disperse dopo che giovedì le inondazioni improvvise hanno colpito la regione orientale delle Marche in Italia, hanno annunciato le autorità della protezione civile.

Tutti i decessi sono avvenuti in provincia di Ancona, con quattro morti a Ostra, uno a Trecastelli, uno a Barbara e uno a Bettolelle, riferisce l’agenzia di stampa ANSA.

Diverse persone, incluso un bambino, erano ancora disperse a Barbara venerdì, secondo i media italiani.

Il capo della Protezione civile Luigi d’Angelo ha definito l’improvvisa alluvione “un evento estremamente intenso”, mentre Stefano Stefoni, direttore regionale della protezione civile ha detto all’ANSA: “In due o tre ore sono caduti circa 420 mm di pioggia, la metà di quella che piove in un anno nella regione”.

Le strade del paese di Cantiano si sono trasformate in fiumi, quando torrenti di acqua fangosa hanno spazzato via le auto e raggiunto il primo piano delle case, con il sindaco che ha invitato i residenti a mantenere la calma e rimanere al chiuso.

L’alluvione, parte di un’ondata di violenti temporali che ha colpito le regioni di tutta Italia, ha portato venerdì alla chiusura di molte scuole nelle Marche.

Ultime Notizie

Back to top button