A Mosca, Modi chiede la pace e denuncia la morte “straziante” dei bambini

Nuova Delhi –

Durante una visita a Mosca, il primo ministro indiano Narendra Modi ha esortato alla pace dicendo al presidente russo Vladimir Putin che la morte dei bambini è un fatto doloroso e che una soluzione alla guerra in Ucraina non può essere trovata sul campo di battaglia.

I due leader hanno tenuto un vertice martedì, il primo dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022, durante il quale entrambi i leader hanno sottolineato il loro impegno ad approfondire i legami.

Le dichiarazioni di Modi sono arrivate un giorno dopo che il principale ospedale pediatrico di Kiev è stato colpito da un attacco missilistico, che l'Ucraina ha attribuito alla Russia, ma per il quale Mosca ha negato la responsabilità. Anche diverse altre città in Ucraina sono state colpite da attacchi mortali, uccidendo almeno 31 persone.

In un discorso televisivo al Cremlino, Modi ha detto: “Che si tratti di guerra, conflitti o attacchi terroristici, chiunque creda nell'umanità soffre quando si verificano perdite di vite umane. Ma quando vengono uccisi bambini innocenti, quando vediamo bambini innocenti morire, è straziante e quel dolore è immenso”.

Affermando che l'India è pronta a collaborare in “tutti i modi” per il ripristino della pace nella regione, Modi ha detto che “tra bombe, pistole e proiettili, le soluzioni e i colloqui di pace non hanno successo. Dovremo seguire la strada della pace solo attraverso i colloqui”.

È stata la prima visita di Modi a Mosca in cinque anni. I due Paesi avevano tenuto vertici annuali dal 2000, ma nessuno dal 2021.

Le immagini hanno mostrato la bonomia tra i leader indiano e russo mentre si abbracciavano, guidavano un golf cart nella residenza di Putin e parlavano per diverse ore durante una cena privata ospitata dal presidente russo lunedì prima che si tenessero i colloqui formali martedì. Putin ha chiamato Modi il suo “caro amico”.

Il presidente russo Vladimir Putin, a sinistra, parla con il primo ministro indiano Narendra Modi durante un incontro informale presso la residenza di Novo-Ogaryovo, fuori Mosca, l'8 luglio 2024.

All'inizio della visita di Modi, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha criticato l'incontro.

“È una grande delusione e un duro colpo per gli sforzi di pace vedere il leader della più grande democrazia del mondo abbracciare il criminale più sanguinario del mondo a Mosca in un giorno come questo”, ha scritto lunedì sulla piattaforma di social media X, in riferimento all'attacco missilistico all'ospedale pediatrico.

Durante la visita di due giorni di Modi, entrambi i Paesi hanno elogiato la loro solida partnership che risale agli anni della Guerra Fredda.

“Il nostro rapporto è quello di una partnership strategica particolarmente privilegiata”, ha affermato Putin.

“Vi sono grato per l'attenzione che prestate alle questioni più urgenti, in particolare nel tentativo di trovare modi per risolvere la crisi ucraina, principalmente attraverso mezzi pacifici”, ha affermato, citato dall'agenzia di stampa ufficiale TASS.

Modi ha affermato che il rapporto ha raggiunto nuovi traguardi sotto la guida di Putin e che sono state prese decisioni importanti per approfondire la loro partnership.

La visita è avvenuta in mezzo a preoccupazioni che i legami di lunga data di Nuova Delhi con la Russia stessero stagnando mentre costruisce una partnership più stretta con gli Stati Uniti. Gli analisti hanno affermato che la crescente vicinanza della Russia a Pechino è anche una fonte di preoccupazione per Nuova Delhi, i cui legami con la Cina sono ai minimi storici.

Modi ha affermato che la cooperazione energetica tra i due Paesi ha aiutato l'India a controllare i prezzi del carburante e a portare stabilità nei mercati globali. L'India non ha aderito alle sanzioni occidentali e ha notevolmente aumentato i suoi acquisti di petrolio dalla Russia.

Dopo i colloqui, Putin ha conferito a Modi la più alta onorificenza civile russa, l'Ordine di Sant'Andrea Apostolo, e ha affermato che entrambi i Paesi stanno lavorando per la stabilità.

Il presidente russo Vladimir Putin, a destra, e il primo ministro indiano Narendra Modi si abbracciano dopo che Putin ha conferito a Modi l'Ordine di Sant'Andrea Apostolo, al Cremlino di Mosca, 9 luglio 2024.

Nel suo discorso alla diaspora indiana a Mosca, Modi ha definito la Russia un alleato fidato e un “amico per tutte le stagioni”.

“Ogni indiano considera la Russia un amico dell'India nei momenti buoni e cattivi”, ha detto Modi. Esprimendo apprezzamento per la leadership di Putin, ha detto che “l'impegno della nostra relazione è stato messo alla prova più volte, ed è emerso molto forte ogni volta.

Modi ha annunciato l'apertura di due nuovi consolati in Russia: a Kazan e Ekaterinburg.

Secondo quanto riportato dai media indiani, la Russia ha accettato anche di agevolare il rientro dei cittadini indiani che lavorano nel suo esercito, in seguito a colloqui tra i due leader.

Negli ultimi mesi sono stati segnalati diversi casi di indiani attirati in Russia con la promessa di lavori redditizi o di istruzione e che hanno finito per combattere contro l'Ucraina.

L'incontro tra Modi e Putin ha avuto luogo mentre i leader della NATO inauguravano un vertice a Washington, in cui il sostegno all'Ucraina contro l'invasione russa sarebbe stato in cima all'agenda.

L'India ha camminato su un filo sottile mentre costruiva una solida partnership con gli Stati Uniti, pur mantenendo legami con la Russia.

Mentre Modi iniziava la sua visita lunedì, gli Stati Uniti hanno affermato di aver sollevato preoccupazioni con l'India in merito al suo rapporto con la Russia. “Quindi, speriamo [that] “L'India e qualsiasi altro Paese, quando interagiranno con la Russia, chiariranno che la Russia dovrà rispettare la Carta delle Nazioni Unite, la sovranità e l'integrità territoriale dell'Ucraina”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller.

Mentre l'Occidente ha imposto sanzioni alla Russia per la sua invasione dell'Ucraina, diversi paesi, tra cui Cina e India, hanno continuato a stringere legami, ostacolando i tentativi di isolarla.

Ultime Notizie

Back to top button