Abbiamo la coscienza a posto dice Meloni sul naufragio dei migranti

(COLORnews) – ROMA, 15 MAR – La premier Giorgia Meloni ha detto al question time martedì che la coscienza del governo era a posto su un naufragio al largo della Libia domenica in cui sono morte 30 persone.

Rispondendo a una domanda del leader di +Europe Riccardo Magi sulla barca che è affondata fuori dalla zona di ricerca e soccorso italiana, Meloni ha detto: “Finché ci saranno partenze su barche in condizioni terribili e con condizioni meteorologiche terribili ci sarà una perdita di vite umane.

“Dobbiamo investire in percorsi legali, ed è esattamente quello che sta facendo il governo.

“Abbiamo la coscienza a posto, spero che chi attacca il governo ma non dice una parola sui trafficanti possa dire lo stesso”.

Il naufragio al largo della Libia è arrivato due settimane dopo quello più grande a Cutro in Calabria dove sono morte almeno 86 persone e dove al governo è stato chiesto perché la guardia costiera non è intervenuta.

Ha risposto che i contrabbandieri che guidavano la barca dalla Turchia sono sfuggiti ai controlli.

Giovedì scorso a Cutro la Meloni ha tenuto una riunione di gabinetto in cui il governo ha varato un decreto che reprime i trafficanti e aumenta i passaggi legali per gli immigrati. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button