Amara necessità: Unione della salute e un’Unione sana

Come molti europei, gli olandesi non provano alcun amore per l’Unione europea. Questa è una conclusione dolorosa ma comprensibile emersa da un recente studio di Ipsos. L’UE deve andare rapidamente dal medico e avere un cuore pulsante pieno d’amore perché Bruxelles sembra ancora fredda e fredda agli elettori europei, scrive Toine Manders.

Toine Manders è un deputato olandese del Parlamento europeo, membro della commissione per il mercato interno e inviato speciale per gli anziani.

La domanda più frequente è: “Cosa fa l’UE per me, per mia suocera, per mio nipote?” Spesso si usano termini impressionanti: “innovazione”, “competitività”, “autonomia strategica”, ma con tutto il rispetto questo non tocca l’elettore.

A Bruxelles si svolgono numerose discussioni tecniche approfondite con molte persone altamente istruite, ma non stiamo perdendo di vista soluzioni semplici, pratiche, tangibili e creative che potrebbero far battere forte il cuore?

Prendiamo ad esempio la crescente carenza di medicinali nell’Unione. Sono milioni gli europei che fanno uso regolare di medicinali e sono quindi colpiti personalmente da queste carenze.

Il Parlamento europeo ha votato il mese scorso una nuova legge sui medicinali per uso umano. L’obiettivo? AAA: i farmaci devono essere disponibili, accessibili e convenienti. Occorre inoltre mantenere la competitività dell’industria farmaceutica dell’UE.

Farmacia on-line

Ancora una volta sentiamo parlare di “competitività”. Sì, certo, è molto importante che abbiamo un’unione sanitaria e che gli Stati membri europei non siano in concorrenza tra loro, ma competano insieme sul mercato globale. Eppure manca qualcosa: una soluzione pratica e tangibile.

Perché a Bruxelles non si discute dell’importanza di una farmacia online europea? Nei Paesi Bassi, come in molti altri Stati membri dell’UE, abbiamo già familiarità con il concetto di farmacie online.

Questi possono aiutare a far fronte alle carenze offrendo una più ampia varietà di medicinali, consegnando i medicinali a domicilio e dando l’opportunità di ordinarli altrove nell’UE, dove i farmaci sono disponibili. Ciò è particolarmente utile per le persone che hanno difficoltà ad andare in farmacia.

Inutile dire che è estremamente importante garantire che le farmacie online siano adeguatamente regolamentate, con farmacisti fisicamente presenti, in modo che le persone ricevano medicinali affidabili e convenienti.

Innanzitutto la prevenzione

Purtroppo anche a Bruxelles viene trascurata una soluzione creativa e a lungo termine per risolvere la carenza di farmaci: l’assistenza sanitaria preventiva. I National Institutes of Health americani hanno fornito dati scioccanti: gli interventi preventivi tra i 55 e i 75 anni possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari dal 70 al 90%.

Nell’Unione Europea, circa 60 milioni di persone convivono con malattie cardiovascolari. Il costo totale di tutto ciò ammonta oggi ad almeno 200 miliardi di euro all’anno in tutta l’Unione.

Se ci concentrassimo di più sulla prevenzione e su uno stile di vita sano, manterremmo più sane le persone che ci circondano e risparmieremmo anche molti soldi. Considerati i costi crescenti in altri settori, come la difesa, questi miliardi di euro aggiuntivi sono molto graditi.

È difficile ottenere reali progressi nella macchina energetica di Bruxelles: ci vuole tempo per far girare una cisterna. Tuttavia, non c’è molto tempo, perché i cittadini europei, compresi gli olandesi, che non provano amore per l’Unione europea andranno alle urne all’inizio di giugno, se mai ci andranno, per votare per un nuovo Parlamento europeo.

Ultime Notizie

Back to top button