Attacchi missilistici russi Uccidono almeno 5 persone in Ucraina

Funzionari ucraini hanno riferito di attacchi missilistici russi giovedì in più parti del paese, uccidendo almeno cinque persone.

L’esercito ucraino ha dichiarato di aver abbattuto 34 degli 81 missili lanciati dalla Russia e di aver abbattuto quattro droni di fabbricazione iraniana utilizzati dalle forze russe.

Il governatore della regione occidentale di Lviv ha detto che quattro persone sono rimaste uccise quando un missile ha colpito una zona residenziale.

A Dnipropetrovsk, i funzionari hanno detto che gli attacchi russi hanno ucciso una persona e ne hanno ferite altre due.

Il governatore della regione di Odessa, Maksym Marchenko, ha affermato che i missili russi hanno colpito le infrastrutture energetiche e che erano in atto interruzioni di corrente. Marchenko ha anche affermato che gli scioperi hanno danneggiato edifici residenziali, ma che non sono state segnalate vittime.

A Kharkiv, il governatore regionale, Oleh Synehubov, ha affermato che 15 attacchi russi hanno colpito la città e la regione circostante, con obiettivi che includevano infrastrutture critiche.

Anche la capitale dell’Ucraina, Kiev, è stata colpita.

sensibilizzazione degli Stati Uniti

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha invitato il massimo legislatore della Camera degli Stati Uniti a visitare Kiev per vedere “cosa sta succedendo qui” in un’intervista trasmessa mercoledì sul canale televisivo CNN.

“Sig. [Kevin] McCarthy, deve venire qui per vedere come lavoriamo, cosa sta succedendo qui, quale guerra ci ha causato, quali persone stanno combattendo ora, chi sta combattendo ora. E poi, fai le tue supposizioni”, ha detto Zelenskyy al notiziario attraverso un interprete.

Rispondendo alla CNN, il presidente della Camera McCarthy ha detto: “Non devo andare in Ucraina o a Kiev” per capirlo. Ha detto di aver ricevuto informazioni in briefing e in altri modi.

Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio dello scorso anno, gli Stati Uniti hanno inviato all’Ucraina quasi 100 miliardi di dollari in aiuti militari, economici e di soccorso. Quell’aiuto è stato inviato quando il Partito Democratico controllava entrambe le camere del Congresso.

Il Partito Repubblicano ha preso il controllo della Camera degli Stati Uniti dopo le elezioni di medio termine e alcuni repubblicani hanno espresso opposizione all’invio di ulteriori armi e aiuti finanziari all’Ucraina.

McCarthy ha affermato di sostenere l’Ucraina, ma che i repubblicani della Camera non forniranno “un assegno in bianco” per ulteriore assistenza statunitense a Kiev senza un esame più attento di come viene speso.

Nell’intervista alla CNN, Zelenskyy ha detto: “Penso che il presidente McCarthy non abbia mai visitato Kiev o l’Ucraina, e penso che lo aiuterebbe con la sua posizione”.

Molti legislatori e funzionari statunitensi e leader mondiali hanno visitato Zelenskyy a Kiev come dimostrazione di solidarietà, tra cui il presidente Joe Biden e l’ex presidente della Camera Nancy Pelosi.

Visita Guterres

Mercoledì scorso, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha attaccato l’invasione russa dell’Ucraina come una violazione del diritto internazionale mentre arrivava a Kiev per colloqui con Zelenskyy.

I due dovevano discutere dell’estensione delle spedizioni di grano dal paese devastato dalla guerra e della messa in sicurezza della centrale nucleare di Zaporizhzhia.

“La sovranità, l’indipendenza, l’unità e l’integrità territoriale dell’Ucraina devono essere sostenute, all’interno dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale”, ha detto Guterres prima dei colloqui con Zelenskyy.

“Il nostro obiettivo finale è altrettanto chiaro: una pace giusta basata sulla Carta delle Nazioni Unite, sul diritto internazionale e sulla recente risoluzione dell’Assemblea generale che segna un anno dall’inizio della guerra”, ha affermato.

Ma con i combattimenti che infuriano e nessun colloquio di pace all’orizzonte, Guterres ha affermato che le Nazioni Unite stanno cercando di “mitigare gli impatti del conflitto, che ha causato enormi sofferenze al popolo ucraino, con profonde implicazioni globali”.

Ha chiesto la continuazione delle spedizioni di grano ucraine attraverso il Mar Nero con l’acquiescenza russa. Dal luglio 2022, ha affermato, 23 milioni di tonnellate di grano sono state esportate dai porti ucraini, gran parte delle quali spedite in paesi poveri. In assenza di un nuovo accordo, il programma scadrà il 18 marzo.

Guterres ha affermato che le esportazioni di grano hanno “contribuito ad abbassare il costo globale del cibo” e offerto “un sollievo critico alle persone, che stanno anche pagando un prezzo elevato per questa guerra, in particolare nel mondo in via di sviluppo. In effetti, l’indice dei prezzi alimentari dell’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura è diminuito di quasi il 20% nell’ultimo anno”.

“Le esportazioni di cibo e fertilizzanti ucraini, oltre che russi, sono essenziali per la sicurezza alimentare globale e per i prezzi del cibo”, ha affermato.

Guterres ha anche chiesto la “piena smilitarizzazione” della regione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d’Europa, dove i combattimenti nelle vicinanze hanno periodicamente bloccato la struttura e sollevato timori di una catastrofica fusione nucleare.

I tentativi per mesi di porre fine ai combattimenti nella regione sono falliti, ma Guterres ha affermato che la sicurezza e la protezione vicino alla centrale elettrica sono fondamentali affinché la struttura possa tornare alle normali operazioni.

Alcune informazioni in questo rapporto provengono da The Associated Press, Agence France-Presse e Reuters.

Ultime Notizie

Back to top button