Attacco di droni russi all’Ucraina colpisce un impianto energetico nella regione di Sumy

KYIV, Ucraina —

Sabato la Russia ha lanciato un attacco notturno con droni in Ucraina, colpendo un impianto energetico nella regione di Sumy, nel nord-est del Paese, hanno affermato i funzionari.

I gruppi mobili di cacciatori di droni e le unità di difesa aerea ucraine hanno abbattuto 24 dei 27 droni russi lanciati su 12 regioni, ha affermato l’aeronautica militare.

Il gestore della rete nazionale Ukrenergo ha affermato che l’impianto energetico nella regione di Sumy è stato danneggiato, costringendo a interruzioni di emergenza dell’elettricità per i consumatori industriali nella città di Sumy. I team di riparazione stavano lavorando per ripristinare le forniture, ha affermato.

Non ci sono state segnalazioni immediate di vittime o altri dettagli sui danni nelle regioni.

Da marzo, le forze russe hanno intensificato i bombardamenti sul settore energetico ucraino, mettendo fuori uso gran parte della produzione di energia termoelettrica e idroelettrica e provocando lunghi blackout in tutto il Paese.

Ukrenergo ha pianificato interruzioni programmate della fornitura di energia elettrica nell’arco della giornata in tutto il Paese, poiché la produzione nazionale e le importazioni di energia elettrica non sono riuscite a coprire il deficit.

Il sistema energetico ucraino era già in difficoltà nel primo anno dopo l’invasione russa nel febbraio 2022. Il sistema energetico ha perso circa la metà della sua capacità di generazione disponibile a causa degli attacchi missilistici e dei droni russi negli ultimi quattro mesi.

Ultime Notizie

Back to top button