Benini nega che la fiera del libro fosse filo-Palestina – Arte, Cultura e Stile

La direttrice della Fiera del Libro di Torino, Annalena Benini, ha smentito lunedì che l’evento di cinque giorni fosse filo-palestinese dopo gli scontri di sabato durante una manifestazione organizzata dai movimenti filo-palestinesi.


“Si è parlato non poco di questo argomento, è stato costruito un programma attentamente in cui tutti hanno avuto voce in capitolo, soprattutto le persone che hanno visto e sono stati in luoghi di conflitto”, ha detto il regista esordiente.


Sabato alcuni attivisti della manifestazione filo-palestinese “Tutti gli occhi su Rafah” hanno forzato la barricata all’ingresso della Fiera del Libro di Torino per tentare di entrare, ma sono stati respinti dalla polizia con scudi e manganelli.


“La fiera del libro è una merda sionista”, hanno detto i manifestanti, che hanno preso a calci le barriere attorno all’ingresso principale, per poi annunciare che il fumettista di sinistra Zerocalcare sarebbe stato tra loro a manifestare.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button