Biden chiede agli americani di impegnarsi nuovamente a favore della democrazia nel discorso sulla scogliera della Normandia

In cima alla scogliera che i ranger dell’esercito americano scalarono 80 anni fa durante il D-Day, il presidente Joe Biden venerdì (7 giugno) ha paragonato le minacce poste dalla Germania nazista a quelle che il mondo oggi deve affrontare da parte dei dittatori e dell’autoritarismo, e ha esortato gli americani a resistere all’isolazionismo.

Il discorso di Biden in Normandia, il secondo in tanti giorni, ha cercato di rafforzare il sostegno all’Ucraina, che è impegnata in una guerra con la Russia e il suo presidente Vladimir Putin, e di rafforzare gli ideali democratici in patria. Biden ha detto che i ranger dell’esercito che hanno combattuto quel giorno avrebbero voluto che gli americani difendessero la libertà.

“Qualcuno dubita che vorrebbero che l’America si opponesse all’aggressione di Putin qui in Europa oggi?” chiese.

Biden non ha mai menzionato il suo rivale repubblicano alle elezioni presidenziali del 5 novembre, Donald Trump, ma il suo discorso ha criticato le inclinazioni isolazioniste dell’ex presidente.

“L’istinto più naturale è andarsene, essere egoisti, imporre la propria volontà agli altri, prendere il potere e non arrendersi mai”, ha detto Biden, in un’apparente frecciatina a Trump. “La democrazia americana chiede la cosa più difficile: credere che siamo parte di qualcosa più grande di noi stessi”.

Biden ha esortato gli americani a ricordare i Rangers, il cui drammatico eroismo durante il D-Day ha contribuito a rendere l’invasione un successo.

“Mentre ci riuniamo qui oggi, non è solo per onorare coloro che hanno mostrato un coraggio così straordinario quel giorno, il 6 giugno 1944”, ha detto Biden. “È ascoltare l’eco delle loro voci. A sentirli… Non ci stanno chiedendo di scalare queste scogliere, ma ci stanno chiedendo di rimanere fedeli a ciò che rappresenta l’America.

Mi rifiuto di credere che la grandezza americana sia una cosa del passato.

Non c’è niente oltre le nostre capacità quando agiamo insieme.

— Joe Biden (@JoeBiden) 7 giugno 2024

Il 6 giugno 1944, le truppe d’élite dei Ranger scalarono le scogliere alte 30 metri che si affacciavano su Omaha Beach sotto i colpi di arma da fuoco e sequestrarono pezzi di artiglieria tedeschi che avrebbero potuto sparare sulle truppe americane sbarcate a Omaha e nella vicina Utah Beach.

Tenendo il suo discorso a Pointe du Hoc, Biden ha fatto eco al predecessore repubblicano Ronald Reagan, che lì aveva celebrato l’anniversario del D-Day 40 anni prima. Reagan disse che “valeva la pena morire” per la democrazia e sottolineò il desiderio americano di pace in quelli che si rivelarono essere gli anni finali della Guerra Fredda.

L’obiettivo di Biden era quello di tracciare una “linea passante” dalla Seconda Guerra Mondiale, collegando la Guerra Fredda, la creazione dell’alleanza militare NATO e l’attuale guerra della Russia con l’Ucraina, ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan. “Siamo i fortunati eredi dell’eredità di questi eroi, coloro che scalarono le scogliere di Pointe du Hoc. Ma dobbiamo anche essere i custodi della loro missione”, ha detto Biden.

Contrasto con Trump

Il presidente degli Stati Uniti è nel bel mezzo di un viaggio di cinque giorni in Francia, una rara escursione all’estero durante un anno elettorale in cui deve affrontare una dura corsa contro Trump, un repubblicano che ha minacciato di utilizzare un secondo mandato di quattro anni per punire i politici. rivali, deportare gli immigrati e sconvolgere le alleanze globali.

Trump ha criticato il costo del sostegno all’Ucraina dopo l’invasione russa, ha proposto tariffe più elevate come parte di una politica “America First” e ha messo in dubbio l’impegno decennale dell’America nei confronti della NATO, affermando che i membri europei non stanno pagando la loro giusta quota.

Giovedì Biden ha lanciato un appassionato appello alla difesa della libertà e ha esortato le potenze occidentali a sostenere l’Ucraina nella sua lotta con la Russia.

L’anniversario del D-Day del 6 giugno e gli eventi circostanti fanno parte dei compiti presidenziali di Biden, non degli eventi della campagna. Ma gli hanno dato la possibilità di contrastare se stesso con Trump.

Biden, con 81 anni il più anziano in carica, ha cercato di confutare le preoccupazioni sulla sua età concentrandosi sul potenziale impatto che Trump, 77 anni, potrebbe avere durante un secondo mandato.

Il presidente democratico in carica ha definito Trump, i cui sostenitori hanno fatto irruzione nel Campidoglio degli Stati Uniti dopo che il repubblicano aveva rifiutato di accettare la sua sconfitta alle elezioni del 2020, come una minaccia alla democrazia statunitense.

Nel frattempo, i partiti di estrema destra stanno guadagnando terreno in Europa, e il presidente russo Putin ha detto mercoledì che potrebbe schierare missili convenzionali a distanza ravvicinata dagli Stati Uniti e dai loro alleati se permettessero all’Ucraina di colpire più in profondità la Russia con armi occidentali a lungo raggio.

“Ciò colpirà i messaggi fondamentali che Biden vuole evidenziare durante la sua campagna di rielezione, ma ha anche una reale risonanza anche in Europa”, ha affermato Max Bergmann, direttore del Programma Europa, Russia ed Eurasia presso il Centro per la strategia strategica. & Studi internazionali.

Biden ha incontrato giovedì i veterani della Seconda Guerra Mondiale in Normandia e venerdì il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy.

Scopri di più con Euractiv

Il capo dell’Interpol della Moldavia accusato di corruzione

L’alto funzionario della Moldova per l’Interpol è stato arrestato e incriminato con l’accusa di corruzione, ha detto il suo avvocato venerdì (7 giugno), dopo diversi arresti questa settimana in una vasta operazione sugli “avvisi rossi” sabotati per sospetti ricercati.

Ultime Notizie

Back to top button