Biden incontrerà Zelenskyy in Francia con 225 milioni di dollari in aiuti militari

PARIGI —

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incontrerà venerdì a Parigi il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy con un pacchetto di 225 milioni di dollari in armi a margine degli eventi per l’anniversario del D-Day.

Saranno i loro primi colloqui faccia a faccia da quando Zelenskyj ha visitato Washington a dicembre, quando i due hanno lottato con l’opposizione repubblicana a ulteriori aiuti all’Ucraina. Si incontreranno di nuovo la prossima settimana al vertice del G7 in Italia, mentre le nazioni ricche discuteranno sull’utilizzo dei beni russi congelati dopo l’invasione dell’Ucraina per fornire 50 miliardi di dollari all’Ucraina.

Zelenskyy ha detto a Reuters il mese scorso che i paesi occidentali stanno impiegando troppo tempo per prendere decisioni sugli aiuti.

Biden, in un discorso pronunciato giovedì in Normandia, in Francia, ha tracciato un collegamento tra la battaglia della Seconda Guerra Mondiale contro la tirannia e la guerra dell’Ucraina con la Russia, definendo il presidente russo Vladimir Putin un “dittatore”.

I 225 milioni di dollari in nuove armi includono colpi di artiglieria e intercettori per la difesa aerea, tra gli altri articoli, hanno detto le fonti.

L’Ucraina ha lottato per difendere la regione di Kharkiv dopo che l’offensiva lanciata da Mosca il 10 maggio ha invaso alcuni villaggi.

Biden la scorsa settimana ha cambiato posizione e ha deciso che l’Ucraina potrebbe lanciare armi fornite dagli Stati Uniti contro obiettivi militari all’interno della Russia che sostengono l’offensiva di Kharkiv.

Gli Stati Uniti stanno cercando di soddisfare il fabbisogno di armi dell’Ucraina, ha detto giovedì a Washington il vice consigliere per la sicurezza nazionale Jon Finer.

“Se ci fossero due cose che potessimo fornire agli ucraini in numero infinito per cercare di invertire la tendenza di questa guerra, sarebbero munizioni di artiglieria e intercettori per la difesa aerea”, ma gli Stati Uniti non hanno rifornimenti, ha detto Finer in un forum Centro per una nuova sicurezza americana.

Al di fuori del campo di battaglia fisico, la guerra Russia-Ucraina è “anche una competizione che si svolge nelle nostre fabbriche, nelle fabbriche in Europa, nelle fabbriche in Ucraina”, ha detto.

Raggiungere il consenso sui beni congelati è stato complicato, ha detto allo stesso gruppo Daleep Singh, vice consigliere per la sicurezza nazionale per l’economia internazionale.

“Siamo impegnati fino alla cintola nel tentativo di raggiungere un accordo”, ha detto Singh, che ha detto che sarebbe tornato in Italia venerdì per continuare i negoziati.

Ultime Notizie

Back to top button