Esteri

Buon Natale in italiano – Wanted in Rome

Buon o felice Natale in italiano sono Buon Natale.

Il Natale è la festa cristiana annuale che cade il 25 dicembre per commemorare la nascita di Gesù Cristo. Il suo nome italiano “Natale”, si riferisce infatti alla natività cristiana. È la festa più magica e suggestiva dell’anno perché le sue caratteristiche sono la neve, le luci calde, le candele e gli intramontabili colori rosso e verde. In Italia il Natale è strettamente legato alle radici religiose, ed è un periodo per trascorrere del tempo con la famiglia e le persone a cui teniamo di più.

Il periodo in cui si celebra il Natale in Italia inizia l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, e termina il 6 gennaio, giorno dell’Epifania. L’8 dicembre, infatti, l’albero di Natale e il presepe vengono allestiti e addobbati dalla maggior parte delle famiglie di tutta la penisola, dando il benvenuto alla festa più amata dell’anno.

In questo periodo di festa, ci sono alcuni giorni importanti da ricordare: 24 dicembre, vigilia di Natale; 25 dicembre, Santo Natale; 26 dicembre, giorno di Santo Stefano; 31 dicembre, festa di San Silvestro; 1 gennaio, il primo giorno dell’anno, e infine il 6 gennaio, l’Epifania.

Sebbene esistano usanze comuni in tutta Italia, ogni famiglia ha le proprie priorità, a seconda della propria area geografica. Ci sono infatti famiglie che danno più importanza al cenone della Vigilia, e chi invece sceglie di festeggiare di più il pranzo del giorno di Natale. In entrambi i casi, c’è una quantità folle di cibo coinvolto in entrambi i giorni, quindi esploriamo la cucina tipica servita in questi due giorni speciali.

Cosa mangiano gli italiani a Natale?

Il cenone della vigilia di Natale è spesso a base di pesce, in quanto secondo la religione cattolica è considerato un giorno magro e quindi non si può consumare carne, tuttavia ogni famiglia è libera di scegliere in base al proprio credo religioso. Il pranzo del giorno di Natale è solitamente caratterizzato da una notevole quantità di piatti di carne e formaggio, mentre la tavola è decorata in rosso, bianco, oro e argento.

I piatti variano da regione a regione, poiché nel Lazio alcuni dei piatti popolari sono le lasagne e il timballo, mentre in Lombardia ci sono il risotto, i tortellini in brodo e il cappone ripieno. I dolci che la maggior parte degli italiani non può perdersi sono il panettone, il pandoro e il torrone, in quanto simboleggiano il periodo festivo stesso, trovandosi solo nei supermercati in questo periodo dell’anno.

Babbo Natale e Babbo Natale in italiano

Il Natale è anche considerato la notte più magica dell’anno, poiché i bambini aspettano che i loro regali vengano portati Babbo Natale, in italiano conosciuto come “Babbo Natale”, che significa “Babbo Natale”. La figura di Babbo Natale trae origine da San Nicola, vescovo di Myra in Turchia e chiamato il protettore dei bambini. Il suo aspetto moderno è stato influenzato dal libro “A Christmas Carol” di Charles Dickens, in cui era un grande uomo barbuto bianco vestito di rosso e ornato di pelliccia bianca.

Tuttavia, a seconda della zona ci sono molti altri portatori di doni come lo stesso Gesù Cristo, Santa Lucia e la Befana. Infatti la notte tra il 5 e il 6 dicembre è dedicata a San Nicola, la notte tra il 12 e il 13 è la volta di Santa Lucia, in tra il 24e il 25 è la notte di Babbo Natale e finalmente la notte del 6 gennaio arriva la Befana e regala dolci ai bambini beneducati e carbone a quelli che hanno fatto diversamente.

Ogni città in tutta Italia celebra il Natale nel proprio modo caratteristico e unico attraverso le installazioni di luci decorative che collegano gli edifici ai due lati delle strade, creando un’atmosfera intima e accogliente.

Molte piazze ospitano i mercatini di Natale, chiamati “Mercatini di Natale”, composti da piccole casette di legno illuminate che si trasformano in negozietti per cibo, bevande, vestiti o regali a tema natalizio. I posti migliori per sentire la magia del Natale a Roma sono Piazza Venezia, con il suo iconico albero e Via del Corso, addobbata con luci a forma di varie forme come stelle, campanelli e alberelli.

Poi, nella Città del Vaticano, ogni anno viene allestito un presepe sotto l’obelisco centrale con accanto un magnifico albero, a sottolineare il legame spirituale e religioso con questa festività. Il Natale è un momento che addolcisce le nostre vite e ci dà la possibilità di riflettere sull’anno in arrivo, quindi mentre questo periodo si avvicina, prepariamoci a riempire lo stomaco e il cuore con le tradizioni e i rituali italiani.

Ultime Notizie

Back to top button