Ultime notizie

Casi di vaiolo delle scimmie in Italia da 52 a 714 in 7 giorni

(COLORnews) – ROMA, 23 AGO – I casi di vaiolo delle scimmie in Italia sono aumentati di 52 a 714 negli ultimi sette giorni, ha detto il ministero della Salute nell’ultimo aggiornamento di martedì.

Circa 194 sono legate a viaggi all’estero, ha detto il ministero.

I maschi sono quasi tutti i casi, 704.

L’età media dei casi è 37 anni.

Non ci sono stati decessi per vaiolo in Italia, ma un italiano è morto a Cuba.

Tra le regioni italiane, il maggior numero di casi è la Lombardia con 308, ha detto il ministero.

Seguono Lazio con 128, Emilia Romagna (73) e Veneto (48).

Only Basilicata, Calabria, Molise, Umbria and Val d’Aosta have
reported no cases.

L’ambasciata italiana all’Avana sta assistendo la famiglia dell’italiano morto di vaiolo delle scimmie sull’isola.

He was named as Germano Mancini, 50 anni, commander of a
Carabinieri barracks at Scorzè near Venice, and originally from
Pescara in Abruzzo.

L’Italia ha recentemente iniziato le vaccinazioni contro il vaiolo delle scimmie con i primi vaccini somministrati all’ospedale Spallanzani di Roma due settimane fa, seguiti da altri a Bologna e nel resto dell’Emilia-Romagna.

Le altre due regioni prioritarie, Lombardia e Veneto, hanno iniziato a somministrare dosi del vaccino più tardi quella settimana.

Il 23 luglio l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che il vaiolo delle scimmie è una “emergenza sanitaria globale”.

La campagna di vaccinazione non è uno sforzo di massa come quella COVID ma è invece diretta alle persone a maggior rischio di infezione come gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, nonché al personale di laboratorio con possibile esposizione all’ortopoxvirus .

Lo Spallanzani è il primo ospedale per malattie infettive d’Italia e ha curato i primi pazienti COVID-19 all’inizio del 2020. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button