Central Park dà il benvenuto al nuovo contenitore per il riciclaggio delle scatole della pizza per allontanare i topi

In una città in cui la pizza è uno dei pasti più comuni e accessibili, il ruolo che potrebbe svolgere nell’attirare i topi nelle strade e nei parchi dove ci sono scatole unte riempite nei bidoni della spazzatura e sparse all’esterno di essi è piuttosto significativo.

Nell’ambito di un programma pilota progettato per combattere questo problema a New York, la Central Park Conservancy ha ora un contenitore per il riciclaggio delle scatole della pizza in un’area trafficata vicino al Great Lawn, nel tentativo di ridurre al minimo la popolazione di roditori prima dell’inizio della stagione estiva.

Secondo l’organizzazione no-profit responsabile della manutenzione del Parco, il nuovo contenitore è stato “progettato appositamente” per la forma dei cartoni della pizza.

Anche se alcuni potrebbero avere l’idea sbagliata che non sia possibile riciclare le scatole della pizza, il Dipartimento di igiene afferma che i residenti possono inserirle nel riciclaggio della carta e, se vivi in ​​un’area di compostaggio lungo il marciapiede, possono finire nel cestino marrone.

Se il programma di Central Park avrà successo, è probabile che la gente comincerà a vedere più di questi contenitori per il riciclaggio personalizzati in altri punti del parco.

“I tradizionali contenitori per rifiuti circolari semplicemente non sono progettati per accogliere le scatole, il che porta a lattine intasate che attirano i roditori”, ha detto Kat Brady, portavoce della tutela. “In una giornata calda e impegnativa, la Conservancy può rimuovere più di 100 scatole solo in questa zona del Parco.”

Nell’ambito di un’iniziativa separata per affrontare la popolazione dei ratti, la città ha annunciato mercoledì che ospiterà un vertice inaugurale sui ratti questo autunno. Durante l’evento, un’ampia gamma di esperti provenienti da tutto il paese si riuniranno e “condivideranno le migliori pratiche sulla mitigazione dei roditori e faranno avanzare la scienza della gestione dei ratti urbani”.

“Con gli avvistamenti di ratti diminuiti di quasi il 14% nelle zone di mitigazione dei ratti della nostra città anno dopo anno, continuiamo a fare progressi, ma non ci fermeremo qui”, ha detto mercoledì il sindaco Eric Adams. “Il modo migliore per sconfiggere il nostro nemico è conoscere il nostro nemico.”

Ultime Notizie

Back to top button