Chi ha vinto, chi ha perso e chi si è comportato in modo coraggioso alle elezioni europee

Vincitori

Ursula von der Leyen

La presidente della Commissione europea è emersa dal voto di domenica con una possibile coalizione di socialisti, liberali e il suo Partito popolare europeo (PPE) di centrodestra. Insieme, questi tre gruppi – che l’hanno sostenuta durante il suo attuale mandato – dovrebbero avere circa 407 voti alla Camera.

Anche se le servono solo 361 voti in Parlamento per assicurarsi un secondo mandato, la possibilità di defezioni significa che la sua vittoria non è ancora cosa fatta. Avrà bisogno anche del sostegno dei leader nazionali dell’Unione europea in seno al Consiglio europeo.

Tuttavia, il PPE è ben posizionato per farla passare. Manfred Weber, il leader del PPE, ha invitato il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il francese Macron a sostenere von der Leyen per altri cinque anni. Il PPE ha vinto in Germania, Spagna, Polonia, Bulgaria, Slovenia, Lussemburgo, Cipro, Lettonia, Estonia, Finlandia, Croazia e Grecia. Hanno inoltre ottenuto sei seggi nei Paesi Bassi, superando le aspettative.

Giorgia Meloni

La leader della destra italiana ha vinto le elezioni in Italia, emergendo ben davanti ai suoi rivali. Ciò la rende, insieme al polacco Donald Tusk, uno dei pochi leader di un grande paese dell’UE a tornare a casa con una vittoria. Sembra che abbia migliorato la sua quota di voti rispetto alle elezioni del 2022.

Ultime Notizie

Back to top button