Chiude l’ultima fabbrica di giocattoli “Meccano”, vittima del cambiamento delle tendenze e della moda

Lego, i mattoncini ad incastro color plastica che consentono alla tua immaginazione di prendere il volo nella costruzione di automobili, barche, aeroplani o interi villaggi si trovano probabilmente nella cassa dei giocattoli di ogni bambino. Per molti, bambini e adulti, costruire con i Lego può diventare una dipendenza.

Ma è stato Meccano, inventato nel 1898 da Frank Hornby a Liverpool, in Inghilterra, che per primo ha ispirato la passione per l’ingegneria, la scienza e la tecnologia in generazioni di giovani e nei loro genitori.

Il sistema è costituito da strisce metalliche riutilizzabili, piastre, travi angolari, ruote, assi e ingranaggi e parti in plastica collegate mediante dadi e bulloni. Consente la costruzione di modelli funzionanti e dispositivi meccanici. Più tardi, nel 1913, un set di costruzione molto simile fu introdotto negli Stati Uniti con il marchio Erector e a metà degli anni ’20thAmerica del secolo scorso, era uno dei giocattoli più popolari da regalare.

Ma i tempi ei gusti sono cambiati, e ora l’ultima fabbrica dedicata al Meccano al mondo viene chiusa e smantellata. La società canadese proprietaria di Meccano ha dichiarato che lo stabilimento, situato a Calais, in Francia, chiuderà all’inizio del 2024, lasciando 51 persone senza lavoro. Ha accusato l’aumento del costo delle materie prime e la “mancanza di competitività” per la chiusura, ma chiaramente non è l’unica ragione.

Meccano. Wikipedia, l’enciclopedia libera

Spin Master, che ha acquistato il marchio nel 2013, ha affermato che i giocattoli Meccano continueranno a produrre altri giocattoli attraverso la sua “rete di partner in Europa, Asia e America Latina”.

I proprietari del kit Meccano potrebbero seguire le istruzioni per costruire un dispositivo specifico o usare la loro immaginazione per creare qualcos’altro. I giocattoli di ingegneria divennero molto popolari – insieme ai modellini di treni Hornby e alle auto Dinky realizzate in seguito dalla stessa azienda – e negli anni ’30 Meccano era diventato il più grande produttore di giocattoli nel Regno Unito. Negli anni ’20 Meccano Magazine aveva una tiratura mensile di 70.000 copie e gruppi Meccano erano sorti in tutto il mondo. Tuttavia, è in declino dagli anni ’50.

Nel 2020 tali giocattoli non sono più attraenti per i bambini cresciuti con i media visivi che non hanno la dedizione e la capacità di attenzione per lavorare su progetti intricati che richiedono un assemblaggio complesso di montanti, dadi e bulloni. Tuttavia, i giocattoli da costruzione saranno sempre interessanti, sia per i bambini che per gli adulti, e negli ultimi decenni Lego ha effettivamente eliminato concorrenti come Meccano ed Erector.

Di fronte alla forte concorrenza dei videogiochi e dei giocattoli tecnologicamente più sofisticati, Meccano ha tentato di modernizzare la sua immagine di negozio di giocattoli simbolo di un’era industriale perduta includendo radiocomandi, robotica e altri aggiornamenti del 21° secolo, ma senza successo.

Alla fine, è diventata vittima del cambiamento dei gusti e delle tendenze e dell’avanzata dell’innovazione tecnologica.

Ultime Notizie

Back to top button