>>>COLORnews/Il Super Bowl e dei Chiefs (e di Taylor e Travis) – Sports

(di Alessandra Baldini)
I Kansas City Chief si confermano
campioni al Super Bowl LVIII di Las Vegas grazie un finale al
cardiopalma contro i 49ers di San Francisco arrivato ai tempi
supplementari e in cui il quarterback Patrick Mahomes ha rotto
per l’ennesima volta il pareggio: 25 a 22 il risultato finale.


“Vi aspettiamo alla Casa Bianca. Con tre vittorie in cinque
stagioni i Chiefs non sono solo campioni, sono una dinastia”, ha
proclamato su X il presidente Joe Biden a cui non dispiacerebbe
che il tight end della squadra vincente, Travis Kelce, si
facesse accompagnare a Washington dalla girlfriend Taylor Swift.


“In nessun modo lei lo appoggera’, le ho fatto guadagnare troppi
soldi”, aveva anticipato il colpo prima del match Donald Trump,
i cui seguaci vedono nella superstar di Midnights una mina
vagante: alle ultime elezioni la Swift ha votato Biden e
potrebbe di qui a novembre tornare a dargli l’endorsment.


Travis e Taylor sono stati tra i protagonisti dell’evento in
assoluto il piu’ seguito nel Paese e che tiene incollati alla tv
oltre cento milioni di persone (l’ultimo retaggio, si e’ detto,
dell’era pre-Internet). Lei era arrivata da Tokyo giocando sulla
differenza di fuso orario per applaudire la squadra del nuovo
compagno. “Viva Las Vegas” ha gridato lui fino a perdere la voce
prima dell’attesissimo bacio appassionato alla megastar scesa in
campo a raggiungerlo.


Lo show, interrotto da spot milionari (onnipresenti quelli
del sito di e-commerce cinese Temu), e’ stato emozionante e ad
alta dose di spettacolo. Sugli spalti celebrita’ di serie ‘A’,
da Lady Gaga a Jay-z e Beyonce’. Approfittando di un carosello
Verizon, Queen Bey ha annunciato il suo prossimo album – in
stile country, ma esplorando le radici afro-americane del genere
musicale dell’America bianca del Sud – che uscira’ a fine marzo.


Con Taylor, inquadrata con parsimonia dalle telecamere della
Cbs, era riunita l’intera famiglia allargata: i genitori di
Travis e il fratello Jason, che gioca con gli Eagles di
Filadelfia, ma anche mamma e papa’ Swift e il fratellino Austin,
piu’ le amiche Blake Lively (ex Gossip Girls) e la rapper Ice
Spice con cui lei ha duettato nel remake di Karma. E il karma e’
stato in prima fila nel match in cui i 49ers, affamati di
vittoria, erano partiti in vantaggio. La squadra di San
Francisco era arrivata in finale al Super Bowl l’ultima volta
nel 2020 ed erano stati sconfitti proprio dai Chiefs.


Se Travis ha rubato la scena anche per un drammatico momento
in cui ha perso le staffe con il 65enne coach Andy Reid
facendolo addirittura barcollare (e dando la stura a
innumerevoli meme sui social), agli sportivi ha regalato
emozioni Patrick Mahomes, che a 28 anni si e’ confermato come
l’erede di Tom Brady. Al suo quarto Super Bowl, Mahomes e’ ora
il primo quarterback afro-americano ad aver vinto tre volte.


Sull’half time, lo show di meta’ partita i cui protagonisti
si esibiscono gratuitamente per il privilegio di essere
prescelti, ha regnato Usher: la superstar del R&B aveva invitato
ad accompagnarlo nella prima performance tutta sua al Super
Bowl (era stato a sua volta ospite dei Black Eyed Peas) Alicia
Keys, Little Jon, Ludacris e Era in un medley di 14 successi di
30 anni di carriera riassunti in appena 13 minuti.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button