Colpo di stato in Bolivia. L’ex generale Zuniga afferma che “un nuovo governo sta arrivando”

Intervistato dalla stampa boliviana, l’ex generale Juan José Zuniga ha dichiarato che presto verrà nominato un nuovo governo. “I tre capi delle forze armate sono venuti per esprimere il nostro sgomento. Ci sarà un nuovo gabinetto di ministri, sicuramente le cose cambieranno, ma il nostro paese non può continuare così. Smettete di distruggere, smettete di impoverire il nostro paese, smettete di umiliare il nostro esercito”, ha affermato.

Nel frattempo, le forze armate boliviane hanno preso il controllo della piazza centrale della capitale e sono riuscite ad entrare nella sede del governo, nel cuore di La Paz, dove il presidente in carica Luis Arce si riuniva con l’intero gabinetto.

Il canale locale “Telesur” ha catturato filmati in diretta di un veicolo blindato militare che sfonda l’ingresso principale del palazzo presidenziale. Dalle riprese, in alta uniforme, si vede il generale Zuniga saltare fuori dal veicolo ed entrare nell’edificio, circondato da soldati armati con il volto coperto.

Proprio ieri, Zuniga era stato licenziato dopo aver minacciato pubblicamente l’ex presidente Evo Morales, che aveva invitato i cittadini a scendere in piazza e rispondere al colpo di stato. “Non permetteremo alle forze armate di violare la democrazia e intimidire la gente”, ha detto Morales.

Il primo messaggio di allarme è arrivato dal presidente Luis Arce che denuncia, su X, i “movimenti non autorizzati” di truppe nella capitale. “La democrazia deve essere rispettata”, conclude il post.

Ultime Notizie

Back to top button