Come diventare tesoriere della chiesa: guida passo passo (Stipendio 2023)

Scopri i passaggi importanti per perseguire una carriera come tesoriere della chiesa, tra cui istruzione, competenze, stipendio e altro ancora.

I tesorieri della chiesa sono responsabili della gestione finanziaria della loro chiesa. Ciò include il mantenimento di registri finanziari accurati, la preparazione dei budget, la stesura di resoconti finanziari e la supervisione dell’esborso dei fondi. I tesorieri della chiesa hanno generalmente una formazione in contabilità o finanza. In questo articolo, discutiamo dei doveri di un tesoriere della chiesa e dei passi che puoi compiere per diventarlo.

Cosa fa un tesoriere della Chiesa?

Il tesoriere di una chiesa è responsabile della gestione finanziaria e della supervisione del bilancio della chiesa. Ciò include la preparazione di resoconti finanziari, il monitoraggio delle spese, l’assicurazione che le fatture siano pagate in tempo e che i depositi siano effettuati in modo tempestivo, nonché la supervisione dello sviluppo e dell’attuazione delle politiche finanziarie della chiesa. Il tesoriere può anche essere responsabile della gestione degli investimenti della chiesa e del suo fondo di dotazione.

I compiti del tesoriere della chiesa possono includere:

  • Preparazione e presentazione di rapporti finanziari mensili al consiglio della chiesa
  • Monitoraggio di tutte le entrate e le spese della chiesa
  • Assicurarsi che tutte le fatture siano pagate in tempo
  • Depositare tutte le entrate della chiesa in modo tempestivo
  • Supervisionare lo sviluppo e l’attuazione delle politiche finanziarie della chiesa
  • Gestire gli investimenti della chiesa
  • Gestione del fondo di dotazione della chiesa
  • Collaborare con il contabile della chiesa per preparare il bilancio annuale
  • Consulenza al consiglio della chiesa su questioni finanziarie

Stipendio del tesoriere della chiesa e prospettive di lavoro

Lo stipendio medio per un tesoriere della chiesa è di $ 76.412,61 all’anno. Questa cifra può variare in base alle dimensioni della chiesa, alla sua ubicazione e all’esperienza del tesoriere.

Il Bureau of Labor Statistics prevede che le prospettive di lavoro per i tesorieri della chiesa cresceranno molto più rapidamente della media nel prossimo decennio. Ciò è dovuto al crescente numero di chiese e organizzazioni religiose negli Stati Uniti. Poiché la popolazione continua a crescere, aumenta anche la domanda di servizi religiosi. Molte chiese e organizzazioni religiose dovranno assumere personale aggiuntivo, compresi i tesorieri ecclesiastici, per stare al passo con la domanda.

Come diventare tesoriere della Chiesa

Ecco alcuni passaggi che dovresti compiere per diventare tesoriere della chiesa.

1. Consegui una laurea in contabilità, amministrazione aziendale o un campo correlato

Una laurea è il requisito minimo di istruzione per le posizioni di tesoriere della chiesa. Alcuni datori di lavoro potrebbero preferire candidati con un Master in Business Administration (MBA) o una certificazione Certified Financial Planner (CFP), ma questi non sono sempre necessari.

Durante i tuoi studi universitari, dovresti seguire corsi di amministrazione aziendale, contabilità e matematica per prepararti a questo ruolo. Possono essere utili anche corsi di economia, finanza e applicazioni informatiche.

2. Diventa un commercialista certificato (CPA)

Per lavorare come tesoriere della chiesa, dovrai diventare un contabile pubblico certificato (CPA). Per ottenere questa certificazione, dovrai completare un minimo di 150 ore di corsi di contabilità a livello universitario e superare l’esame CPA. I requisiti esatti per ottenere il CPA variano a seconda dello stato.

L’esame CPA è composto da quattro parti che mettono alla prova le tue conoscenze in materia di revisione contabile, fiscalità, gestione e diritto commerciale. Devi superare tutte e quattro le parti entro un certo periodo di tempo altrimenti dovrai ricominciare da capo.

3. Acquisire esperienza lavorando in contabilità e contabilità

Dopo aver ottenuto il CPA, puoi iniziare a fare domanda per posizioni contabili e contabili entry-level. Questi ruoli ti offrono l’opportunità di acquisire esperienza lavorando in un ambiente d’ufficio e utilizzando programmi software finanziari. Potresti anche avere la possibilità di lavorare direttamente con le finanze di un’azienda se trovi una posizione come assistente contabile o contabile.

Lavorare come contabile o contabile è importante perché ti consente di sviluppare le competenze necessarie per i compiti di tesoriere della chiesa. Ad esempio, probabilmente utilizzerai Microsoft Excel regolarmente quando gestisci il budget della chiesa. Inoltre, acquisire esperienza lavorando in posizioni contabili e contabili ti aiuta a costruire rapporti con altri professionisti del settore. Questo può essere utile quando si cerca un lavoro come tesoriere della chiesa.

4. Sviluppare forti capacità interpersonali

I tesorieri della chiesa interagiscono con una varietà di persone, inclusi i membri del consiglio della chiesa, i pastori e altro personale. Forti capacità interpersonali aiutano i tesorieri della chiesa a comunicare in modo efficace e a risolvere eventuali problemi che si presentano. Devono anche essere in grado di costruire rapporti con donatori e volontari in modo da poterli incoraggiare a contribuire finanziariamente o a fare volontariato.

5. Essere in grado di lavorare in modo indipendente

I tesorieri della Chiesa spesso lavorano in modo indipendente, quindi è importante avere l’autodisciplina necessaria per completare i compiti senza supervisione. Potrebbe anche essere necessario prendere decisioni finanziarie da solo e sentirsi a proprio agio con questo livello di responsabilità.

Dovresti avere fiducia nella tua capacità di prendere solide decisioni finanziarie basate sulla conoscenza che hai delle finanze della chiesa. Se lavori per una chiesa grande, potresti anche dover sviluppare un budget e gestirne l’implementazione.

6. Avere buone capacità di gestione del tempo

I tesorieri della chiesa hanno spesso scadenze strette da rispettare. Potrebbero dover presentare regolarmente rapporti finanziari ai consigli ecclesiastici o ad altri organi direttivi e tali rapporti devono essere accurati e completi. I tesorieri devono anche tenere traccia delle finanze della chiesa e assicurarsi che tutte le fatture siano pagate in tempo.

Avere buone capacità di gestione del tempo può aiutare i tesorieri della chiesa a rimanere organizzati e ad assicurarsi di non perdere nessuna scadenza importante. Le capacità di gestione del tempo tornano utili anche quando si lavora con gli altri. Ad esempio, se lavori con un consiglio parrocchiale, è utile fargli sapere in anticipo quanto tempo ci vorrà per compilare le informazioni richieste.

7. Rimani aggiornato sui cambiamenti nelle leggi e nei regolamenti fiscali

I tesorieri della Chiesa devono essere informati sulle leggi e sui regolamenti fiscali. L’Internal Revenue Service (IRS) è l’agenzia federale responsabile dell’applicazione della legge fiscale, il che significa che i tesorieri della chiesa devono rimanere aggiornati su eventuali modifiche a tali regolamenti. Ad esempio, il Tax Cuts and Jobs Act del 2017 ha apportato diverse modifiche al modo in cui vengono tassate le chiese. Per garantire che la tua chiesa segua tutte le linee guida dell’IRS, è una buona idea chiedere a un contabile di rivedere i tuoi rendiconti finanziari ogni anno.

Ultime Notizie

Back to top button