Come diventare un intermediario alimentare: guida passo passo (Stipendio 2023)

Scopri i passaggi importanti per intraprendere una carriera come intermediario alimentare, tra cui istruzione, competenze, stipendio e altro ancora.

Un broker alimentare è un professionista che aiuta i produttori e i produttori alimentari a commercializzare e vendere i loro prodotti. Gli intermediari alimentari hanno in genere un background nelle vendite, nel marketing o nelle scienze alimentari. Se sei interessato a diventare un intermediario alimentare, è utile comprendere i passaggi necessari per diventarlo. In questo articolo, discutiamo i passaggi per diventare un intermediario alimentare, lo stipendio medio e le prospettive lavorative per questa carriera.

Cosa fa un intermediario alimentare?

Un broker alimentare è un intermediario tra un produttore di alimenti e un rivenditore o distributore di alimenti. Gli intermediari alimentari in genere lavorano su commissione, il che significa che vengono pagati solo se sono in grado di mettere in contatto con successo un acquirente con un venditore.

I compiti di un intermediario alimentare includono:

  • Trovare potenziali acquirenti per i prodotti alimentari che rappresentano
  • Negoziazione dei prezzi tra acquirenti e venditori
  • Redazione di contratti tra acquirenti e venditori
  • Organizzazione del trasporto di prodotti alimentari tra acquirenti e venditori
  • Tenere traccia dei livelli di inventario e dei dati di vendita
  • Promozione di nuovi prodotti ai potenziali acquirenti
  • Partecipare a fiere e altri eventi per fare rete con potenziali clienti

Stipendio del broker alimentare e prospettive di lavoro

Lo stipendio medio per un intermediario alimentare è di $ 74.675 all’anno. Tuttavia, gli stipendi possono variare in base all’esperienza, all’istruzione, al settore e alla posizione geografica.

Il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti prevede che le prospettive di lavoro per gli intermediari alimentari cresceranno a un tasso medio nel prossimo decennio. La ragione principale di questa crescita è la crescente domanda di alimenti freschi e biologici. Molti intermediari alimentari sono specializzati nel mettere in contatto agricoltori e produttori alimentari con rivenditori che desiderano vendere questo tipo di prodotti.

Come diventare un intermediario alimentare

Ecco alcuni passaggi che dovresti compiere per diventare un intermediario alimentare.

1. Consegui una laurea in economia, marketing o in un campo correlato

Un intermediario alimentare richiede una laurea per le posizioni entry-level. Una specializzazione in economia o marketing è l’ideale perché questi programmi ti insegnano le competenze e le conoscenze necessarie per gestire un’attività di successo, incluso come gestire le finanze e creare una strategia di profitto.

Tuttavia, alcune scuole offrono specializzazioni specializzate nella distribuzione alimentare o nella gestione della catena di approvvigionamento che possono anche essere utili. Se la tua scuola offre un programma relativo a questo campo, valuta la possibilità di frequentare corsi opzionali in altre materie come contabilità, economia, statistica e informatica per completare la tua formazione.

2. Acquisire esperienza lavorando nel settore alimentare

Prima di intraprendere la carriera di intermediario alimentare, è utile acquisire esperienza di lavoro nel settore alimentare. Questo può aiutarti a conoscere i prodotti e i processi coinvolti nel settore, il che può essere utile quando svolgi attività come intermediario alimentare.

Lavorare per un negozio di alimentari o un altro tipo di rivenditore di prodotti alimentari può fornire preziose informazioni su come funziona il settore. Potresti anche considerare di lavorare per un distributore o produttore, dove potrai imparare di più sul lato produttivo del settore.

3. Sviluppare forti capacità interpersonali e di comunicazione

Gli intermediari alimentari lavorano con molte persone diverse nel settore alimentare, da agricoltori e fornitori a chef e proprietari di ristoranti. Pertanto, è importante che gli intermediari alimentari abbiano forti capacità interpersonali e di comunicazione in modo da poter interagire in modo efficace con tutti questi gruppi.

Dovresti essere in grado di ascoltare le esigenze dei tuoi clienti e comunicare le informazioni sui prodotti in modo chiaro e conciso. Potrebbe anche essere necessario negoziare accordi tra più parti, il che richiede buone capacità di negoziazione e disponibilità al compromesso.

4. Comprendere i principi delle vendite e del marketing

Gli intermediari alimentari lavorano con diversi tipi di attività, inclusi negozi di alimentari, ristoranti e hotel. Comprendere i principi delle vendite e del marketing può aiutarti a capire meglio come avvicinare i potenziali clienti e sviluppare strategie di marketing efficaci.

Ad esempio, comprendere il concetto di domanda e offerta può aiutarti a determinare quali prodotti sono più redditizi da vendere e dove concentrare i tuoi sforzi. Potrebbe anche essere necessario negoziare prezzi o condizioni con i venditori, quindi è importante sapere come farlo in modo che avvantaggi entrambe le parti.

5. Scopri di più sul settore degli intermediari alimentari e su come funziona

Gli intermediari alimentari lavorano con una varietà di clienti nel settore alimentare, inclusi agricoltori, distributori e produttori. Aiutano queste aziende a trovare acquirenti per i loro prodotti o servizi e a negoziare prezzi e condizioni. Gli intermediari alimentari possono specializzarsi in aree specifiche come frutti di mare, caffè o prodotti da forno.

Capire come funziona il settore degli intermediari alimentari può aiutarti a decidere quale tipo di intermediazione alimentare perseguire. Ad esempio, se vuoi concentrarti sulla vendita di prodotti agricoli, è importante sapere come gli agricoltori vendono i loro prodotti e quali fattori influenzano le loro decisioni.

6. Unisciti a organizzazioni professionali come l’International Food Brokers Association

L’International Food Brokers Association (IFBA) è un’organizzazione professionale che offre opportunità di formazione e networking agli intermediari alimentari. L’adesione all’IFBA può aiutarti a conoscere le tendenze del settore, a trovare annunci di lavoro e a costruire la tua rete di contatti. L’IFBA fornisce inoltre ai suoi membri l’accesso a risorse educative come corsi online e webinar.

L’IFBA offre tre livelli di adesione in base al livello di esperienza di un individuo. L’iscrizione come associato è disponibile per le persone nuove nel settore o per coloro che lavorano in posizioni di livello base. L’iscrizione professionale è offerta a persone che hanno almeno cinque anni di esperienza nel settore. L’appartenenza esecutiva è aperta ai professionisti che gestiscono grandi team o lavorano in ruoli di leadership senior.

7. Rimani aggiornato sui cambiamenti nel settore alimentare

L’industria alimentare è in continua evoluzione e nuovi prodotti e normative vengono introdotti regolarmente. È importante che gli intermediari alimentari rimangano aggiornati su questi cambiamenti in modo da poter mantenere aggiornate le proprie conoscenze e fornire il miglior servizio ai propri clienti.

Ad esempio, una nuova legge potrebbe richiedere determinate etichette sugli alimenti che influiscono sul modo in cui vendi o distribuisci determinati prodotti. Tenersi informati su questo tipo di sviluppi ti aiuterà a servire meglio i tuoi clienti.

Ultime Notizie

Back to top button