Come Giorgia Meloni e l’ospitalità francese hanno portato Orbán agli aiuti dell’OK Ucraina

Michel ha saltato le formalità, esponendo rapidamente i dettagli dell’accordo con Orbán, al quale nessun leader si è opposto, comprese piccole concessioni all’Ungheria. Una discussione annuale sul pacchetto di aiuti e “se necessario” una revisione tra due anni “permetterebbe a Orbán di salvare la faccia in patria”, ha detto un diplomatico dell’UE.

L’Ungheria si è affrettata a trasformare il risultato in una vittoria per Budapest. Il direttore politico di Orbán, Balázs Orbán – che non è imparentato con il primo ministro ungherese – ha affermato che Budapest ha ottenuto ciò che voleva dal vertice.

“Alla fine del primo anno, gli aiuti all’Ucraina dovranno essere rinegoziati, e alla fine del secondo anno, l’intera questione sarà riconsiderata nel contesto del bilancio dell’UE per il prossimo periodo”, Balázs Orbán ha scritto su X.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha sottolineato che a Orbán non sono state concesse ulteriori concessioni, così come ha fatto il cancelliere tedesco Olaf Scholz in una conferenza stampa post-vertice.

Ancora più importante per portare Budapest oltre il traguardo è stata una frase aggiunta nel testo che fa riferimento alle conclusioni del vertice precedente, che fornisce garanzie che il modo in cui lo stato di diritto in Ungheria viene valutato dalla Commissione europea avviene in modo giusto e obiettivo. Ciò è stato fatto per ripristinare la profonda sfiducia che Budapest nutre nei confronti della Commissione sull’erogazione di denaro all’Ungheria. “Orbán ha ottenuto l’impegno a essere trattato equamente”, ha detto un diplomatico dell’UE.

Diplomatici e funzionari hanno affermato che Orbán doveva semplicemente arrendersi per evitare una grave crisi politica. E prima dell’annuncio di giovedì, i leader non sono stati timidi nel mostrare all’Ungheria chi era al potere.

“L’Ungheria ha bisogno dell’Europa. Dovrebbe anche esaminare i vantaggi per l’Ungheria in Europa”, ha detto il primo ministro estone Kaja Kallas entrando nella riunione.

Ultime Notizie

Back to top button