Come il Raggruppamento Nazionale francese intende prendere in ostaggio il Parlamento europeo

Problemi di Putin

Ma c’è un’altra ragione per cui il Raggruppamento Nazionale mira a stringere alleanze ad hoc invece di formare un “supergruppo” con il conservatore ECR.

Il suo nome? Vladimir Putin.

La vicinanza del partito francese al presidente russo è da tempo oggetto di contesa con l’ECR, a guida polacca, che è ostile alla Russia e favorisce forti legami con gli Stati Uniti.

Le posizioni di Matteo Salvini, che si oppone alle sanzioni contro la Russia e il cui partito di estrema destra, la Lega, è membro di ID, sono un altro ostacolo sulla strada di una più ampia alleanza ECR-ID.

Una strategia di ricerca di alleanze ad hoc consentirebbe inoltre al Raggruppamento Nazionale, fondato da Jean-Marie Le Pen, di preservare alcuni legami con l’estrema destra Alternativa per la Germania (AfD), da cui Marine Le Pen ha recentemente cercato di prendere le distanze. Anche se l’AfD dovesse lasciare l’ID, potrebbe comunque unire le forze con il Raggruppamento Nazionale su specifici atti legislativi.

Parallelamente, il Raggruppamento Nazionale sta mettendo a punto il suo programma per le elezioni europee di giugno, hanno detto diversi alti funzionari del partito. Al momento, l’unico tema pubblicamente divulgato è l’idea storica del partito di una “Europa delle nazioni”, in cui l’UE sarebbe limitata a una cooperazione sporadica tra alcuni paesi membri.

Bardella svelerà il resto del programma durante il suo primo comizio elettorale a Marsiglia, nel sud della Francia, il 3 marzo.

Sarah Paillou ha riferito da Parigi, Nicolas Camut da Bruxelles.

Ultime Notizie

Back to top button