Corea del Nord e Russia si impegnano a difendersi reciprocamente, dice Putin

Seul, Corea del Sud –

La Corea del Nord e la Russia hanno firmato un trattato contenente una clausola di difesa reciproca, hanno annunciato mercoledì il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong Un, durante una rara visita di Putin a Pyongyang.

Dopo una giornata di eventi molto pubblicizzati, Putin e Kim hanno firmato un “accordo di partenariato strategico globale”, migliorando formalmente le relazioni che si sono ampliate dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia nel 2022.

Il testo dell’accordo non è stato diffuso. Ma dopo la firma, Putin ha affermato che l’accordo contiene una clausola che “prevede la fornitura di assistenza reciproca in caso di aggressione contro una delle parti”, secondo l’agenzia di stampa russa Interfax.

Dopo la cerimonia della firma, Kim ha definito la Russia “l’amico e compagno più onesto”, insistendo sul fatto che il trattato è pacifico e di natura difensiva, secondo i media statali russi.

Lo sviluppo scuoterà sicuramente i leader occidentali, che hanno condannato la cooperazione tra Russia e Corea del Nord come una violazione del diritto internazionale. Funzionari statunitensi accusano la Corea del Nord di aver fornito alla Russia migliaia di contenitori di munizioni, compresi missili balistici, da utilizzare sul campo di battaglia in Ucraina.

“Kim Jong Un è stato in grado di ottenere più concessioni di quanto pensassimo avrebbe potuto ottenere dal suo sostegno all’invasione russa dell’Ucraina”, ha affermato uno specialista della Corea e professore di relazioni internazionali al King’s College di Londra.

Ultime Notizie

Back to top button