Cosa dicono sull'economia la spesa per gli abiti da sposa e le dimensioni della lista degli invitati

I matrimoni sono di nuovo un grande affare dopo la pandemia di COVID-19 e la sposa sta spendendo migliaia di dollari per il suo abito dopo gli anni di feste informali in giardino e incertezza. È il tipo di ottimismo economico che il presidente Joe Biden sta cercando di imbottigliare e vendere al pubblico americano in un anno di elezioni presidenziali che, per molti elettori, dipende da come vedono l'economia. I numeri sembrano buoni, ma la visione dei negozi di abiti da sposa è contrastante.

Sembra che le spose spendano di più per gli abiti da sposa, eppure spose e negozi di abiti da sposa stanno affrontando un'economia incerta e irregolare. I negozi di abiti da sposa sono piccole attività negli Stati Uniti. Ci sono più di 5.500 negozi indipendenti in tutto il paese, secondo un'analisi di mercato di IBISWorld.

Ci sono punti luminosi nel settore: i matrimoni sono tornati ai livelli pre-pandemia, contribuendo a incrementare le vendite di abiti da sposa. Nei cinque anni fino al 2023, “la crescita del reddito disponibile pro capite e della spesa dei consumatori ha incoraggiato più spose e sposi a fare follie in beni nuziali di alto valore”, secondo il rapporto.

Ma il calo del tasso di matrimonio e il calo dei matrimoni durante la pandemia hanno depresso i ricavi del settore dei negozi di abiti da sposa negli ultimi cinque anni. L'unica catena nazionale del paese, David's Bridal, sta affrontando una dolorosa bancarotta e il piano di ripresa dell'azienda è quello di emulare il tipo di esperienza personalizzata che vediamo in “Say Yes to the Dress”.

Ora le spose spendono di più per i loro abiti, in parte a causa dell'inflazione. Le spose statunitensi hanno speso in media $ 2.000 per il loro abito nel 2023, rispetto ai $ 1.631 del 2018, secondo l'annuale sondaggio The Knot Real Weddings Survey.

Secondo un altro sondaggio di The Knot, insieme ai costi degli abiti da sposa è aumentato anche il numero medio di invitati alle nozze. La taglia media nel 2022 era 117, un aumento che torna ai livelli pre-pandemia, e la taglia media del matrimonio a dicembre 2023 di 115 mostra che la tendenza è ancora forte. Nel 2021, le liste degli invitati erano in media 105. E nel 2020, il numero medio di invitati era solo 66.

E sebbene la pandemia sia stata molto meno presa in considerazione nel 2023, alcune coppie stanno ancora optando per ridurre le loro liste degli invitati, invece di contribuire a mitigare i costi crescenti dovuti all'inflazione. Al momento, le liste degli invitati sono sicuramente tornate in modo robusto e resistono!

Ultime Notizie

Back to top button