Cosa fa il vicedirettore di Arby? (Stipendio 2023)

Scopri cosa fa un assistente manager di Arby, come ottenere questo lavoro e cosa serve per avere successo come assistente manager di Arby.

Arby’s è una catena di ristoranti fast food specializzata in panini, insalate e altri pasti rapidi. Ha oltre 3.400 sedi negli Stati Uniti e in Canada.

Un assistente manager di Arby ha il compito di aiutare il manager a gestire il ristorante. Ciò include la supervisione delle operazioni quotidiane del ristorante, la gestione del personale e la garanzia della soddisfazione del cliente. Devono inoltre garantire che tutti gli standard di sicurezza alimentare e di igiene siano rispettati. Inoltre, sono responsabili della formazione e dello sviluppo del personale, oltre a contribuire a creare un ambiente di lavoro positivo.

Mansioni lavorative del vicedirettore di Arby

Un vicedirettore di Arby ha in genere una vasta gamma di responsabilità, che possono includere:

  • Guidare e motivare un team di dipendenti per garantire che tutti gli standard del servizio clienti siano soddisfatti
  • Garantire che il ristorante funzioni in modo efficiente, raggiungendo gli obiettivi aziendali in termini di vendite, costo del lavoro e redditività
  • Monitora le operazioni quotidiane, tra cui la preparazione del cibo, la gestione del contante e il servizio clienti
  • Formare i nuovi membri del personale sulle procedure e politiche adeguate
  • Mantenere registrazioni accurate delle prestazioni e delle presenze dei dipendenti
  • Gestire i reclami dei clienti in modo professionale
  • Sviluppare strategie per aumentare le vendite e migliorare l’efficienza
  • Gestisci i livelli di inventario e ordina le forniture secondo necessità
  • Supervisionare l’apertura e la chiusura del ristorante
  • Garantire il rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza
  • Assistere nello sviluppo di piani di marketing e promozioni
  • Partecipare a riunioni settimanali con il management per discutere i progressi e le sfide

Stipendio del vicedirettore di Arby

Lo stipendio per un vicedirettore presso Arby’s è determinato da una serie di fattori. Questi includono la dimensione del negozio, la regione in cui si trova, la quantità di esperienza dell’individuo, la quantità di responsabilità che ha e il budget complessivo dell’azienda. Inoltre, l’azienda può prendere in considerazione altri fattori come le prestazioni dell’individuo e le eventuali competenze speciali che potrebbe avere.

  • Stipendio annuale medio: $ 44.885 ($ 21,58/ora)
  • Stipendio annuo del 10% più ricco: $ 56.710 ($ 27,26/ora)

Requisiti di lavoro del vicedirettore di Arby

Per essere assunti come vicedirettore presso Arby’s, i candidati devono avere un diploma di scuola superiore o equivalente. Preferibile, ma non obbligatoria, pregressa esperienza in ambito ristorativo. I candidati devono inoltre possedere eccellenti capacità di servizio clienti e di comunicazione, nonché la capacità di lavorare in un ambiente frenetico. Inoltre, i candidati devono essere in grado di lavorare con orari flessibili, comprese le notti e i fine settimana. È richiesta anche una patente di guida valida.

Arby’s offre un programma di formazione completo per tutti i nuovi Assistant Manager. Questo programma include lezioni in aula, formazione pratica ed esperienza sul posto di lavoro. Al completamento del programma, gli Assistant Manager devono superare un esame di certificazione per dimostrare le proprie conoscenze e competenze.

Competenze dell’assistente manager di Arby

I dipendenti dell’Assistente Manager di Arby hanno bisogno delle seguenti competenze per avere successo:

Pianificazione: La pianificazione è la capacità di pianificare e organizzare i turni di lavoro per i dipendenti. In qualità di vicedirettore, potresti essere responsabile della pianificazione dei dipendenti. Ciò può includere la creazione di un programma che soddisfi le esigenze dell’azienda e le esigenze dei dipendenti. Potresti anche essere responsabile dell’assegnazione dei dipendenti a turni specifici.

Assunzione e formazione: In qualità di vicedirettore, potresti essere responsabile dell’assunzione e della formazione di nuovi dipendenti. Questa è un’abilità importante da possedere in quanto garantisce di assumere dipendenti qualificati che possono aiutare il ristorante ad avere successo. Potresti anche essere responsabile della formazione di nuovi manager e assistenti manager. Questa è un’abilità importante da possedere in quanto garantisce di fornire al tuo team le competenze di cui ha bisogno per avere successo.

Operazioni del negozio: In qualità di vicedirettore, potresti essere responsabile della supervisione delle operazioni quotidiane del ristorante. Ciò include garantire che il ristorante segua tutte le norme in materia di salute e sicurezza, che sia conforme a tutte le leggi e i regolamenti e che stia raggiungendo i propri obiettivi di vendita e di profitto. Potresti anche essere responsabile della formazione dei nuovi dipendenti e della garanzia che il ristorante raggiunga i suoi obiettivi di fidelizzazione dei dipendenti.

Personale: In qualità di vicedirettore, potresti essere responsabile dell’assunzione e della formazione di nuovi dipendenti. Avere forti capacità di personale può aiutarti a trovare i dipendenti giusti per il tuo ristorante e formarli in modo efficace. Puoi anche utilizzare le tue capacità in materia di personale per assicurarti di avere abbastanza dipendenti che lavorano durante i periodi di punta.

Gestione delle scorte: La gestione dell’inventario è il processo di tracciamento e registrazione della quantità di prodotti che un’azienda ha in magazzino. Gli assistenti manager spesso supervisionano la gestione dell’inventario, il che richiede loro di sapere come monitorare e aggiornare i livelli di inventario. Questa abilità può aiutarti a garantire che il ristorante disponga della giusta quantità di cibi e bevande per soddisfare la domanda dei clienti.

Ambiente di lavoro del vicedirettore di Arby

Gli assistenti manager in genere lavorano in ufficio, ma potrebbe anche essere necessario recarsi in altri luoghi per incontrare clienti o partecipare a riunioni. In genere lavorano 40 ore settimanali, ma potrebbe essere loro richiesto di lavorare ore aggiuntive per rispettare le scadenze o partecipare alle riunioni. Potrebbe essere richiesto agli assistenti manager di lavorare la sera e nei fine settimana, a seconda delle esigenze dell’organizzazione. Il lavoro può essere stressante, poiché gli assistenti manager sono spesso responsabili della gestione di più progetti e del rispetto delle scadenze. Devono anche essere in grado di gestire situazioni difficili e prendere decisioni in modo rapido ed efficace.

Tendenze dell’assistente allenatore di Arby

Ecco tre tendenze che influenzano il modo in cui lavorano i dipendenti dell’Assistente Manager di Arby.

Sviluppa le tue capacità di leadership

In qualità di vicedirettore, è importante sviluppare le tue capacità di leadership per avere successo. Le capacità di leadership sono essenziali per qualsiasi ruolo all’interno di un’azienda e possono aiutarti a distinguerti dalla concorrenza.

Le capacità di leadership includono comunicazione, risoluzione dei problemi, processo decisionale, delega, gestione del tempo e risoluzione dei conflitti. Lo sviluppo di queste competenze ti consentirà di gestire efficacemente i team, motivare i dipendenti e creare un ambiente di lavoro positivo. Inoltre, avere forti capacità di leadership ti renderà più attraente per i potenziali datori di lavoro e ti darà un vantaggio quando fai domanda per posizioni più elevate.

Sii flessibile

Poiché il posto di lavoro continua ad evolversi, gli assistenti manager devono essere flessibili e adattabili. Ciò significa essere in grado di lavorare con team diversi, gestire più progetti contemporaneamente e adattarsi rapidamente alle mutevoli circostanze.

Gli assistenti manager dovrebbero anche sentirsi a proprio agio lavorando in remoto e utilizzando strumenti digitali per rimanere in contatto con il proprio team. Devono essere in grado di comunicare in modo efficace tramite piattaforme di videoconferenza, nonché di utilizzare software di gestione dei progetti per tenere traccia delle attività e delle scadenze.

Infine, gli assistenti manager dovrebbero avere una buona conoscenza dell’analisi dei dati e di come questa possa aiutarli a prendere decisioni migliori. Sfruttando gli insight basati sui dati, possono identificare tendenze e opportunità che li aiuteranno a promuovere la crescita del business.

Enfatizzare il lavoro di squadra e la comunicazione

Poiché il posto di lavoro continua ad evolversi, gli assistenti manager devono essere preparati a guidare i team in un ambiente collaborativo. Ciò significa enfatizzare il lavoro di squadra e le capacità di comunicazione come componenti essenziali del successo.

Gli assistenti manager dovrebbero concentrarsi sullo sviluppo di un dialogo aperto con i membri del team, incoraggiandoli a condividere idee e opinioni. Dovrebbero anche sforzarsi di creare un’atmosfera di fiducia e rispetto, in cui tutti si sentano a proprio agio nell’esprimersi senza timore di giudizi o critiche. Inoltre, gli assistenti manager dovrebbero favorire la collaborazione delegando compiti e responsabilità tra i membri del team, consentendo a ciascuno di contribuire al successo complessivo del progetto.

Prospettive di avanzamento

Gli assistenti manager possono avanzare nella propria carriera assumendo responsabilità aggiuntive e dimostrando le proprie capacità di leadership. Possono essere promossi a un ruolo manageriale, come direttore di negozio o direttore di reparto, oppure possono passare a una posizione di livello superiore all’interno dell’azienda, come direttore regionale o direttore. Inoltre, gli assistenti manager potrebbero essere in grado di spostarsi in altre aree dell’azienda, come marketing, finanza o risorse umane. Con la giusta esperienza e qualifica, gli assistenti manager possono anche essere in grado di ricoprire ruoli esecutivi, come direttore operativo o amministratore delegato.

Domande di un’intervista

Ecco cinque domande e risposte comuni all’intervista dell’Assistente Manager di Arby.

1. Descrivi un momento in cui hai dovuto lavorare su qualcosa in cui non avevi esperienza, come è andata?

Questa domanda è un ottimo modo per dimostrare la tua volontà di apprendere e crescere come dipendente. Quando rispondi a questa domanda, può essere utile menzionare che hai cercato aiuto da altri o hai ricercato tu stesso l’argomento.

Esempio: “Quando ho iniziato a lavorare presso Arby’s, non avevo familiarità con l’utilizzo del nostro sistema POS. Tuttavia, il mio manager ha notato che avevo problemi ad usarlo e si è offerto di formarmi. Dopo aver appreso del sistema, mi sono reso conto che c’erano molti vantaggi nell’usarlo. Ora sono in grado di assistere gli altri membri del team quando hanno domande sul sistema.”

2. Sei mai stato frustrato da un collega o da un supervisore? Parlamene.

Questa domanda è un modo per l’intervistatore di valutare le tue capacità interpersonali. È importante dimostrare come risolvi i conflitti e lavori con gli altri in un contesto di squadra.

Esempio: “Una volta avevo un manager che era molto severo nel seguire le procedure, cosa che capivo, ma a volte sembrava che non si fidasse di noi per svolgere bene il nostro lavoro. Un giorno, mentre stavamo formando i nuovi dipendenti, venne da me e mi disse che non stavo facendo qualcosa di giusto. Ha poi continuato a mostrare loro come farlo da solo, anche se lavoravo lì da più tempo di loro. Gli ho chiesto gentilmente se poteva lasciarmi finire la formazione dei nuovi dipendenti prima di mostrare loro cosa fare. Ha accettato e, da allora in poi, mi sono sempre assicurato di chiedere ai miei manager se gli dispiaceva lasciarmi formare prima i nuovi dipendenti.

3. Se venisse implementata una nuova politica, come ti assicureresti che i tuoi dipendenti la seguissero?

Un datore di lavoro potrebbe porre questa domanda per vedere come implementeresti nuove politiche e procedure. Questa può essere una parte importante del lavoro, soprattutto se il tuo manager non è sempre disponibile a rispondere a domande o ad aiutare con l’implementazione. Nella tua risposta, prova a dimostrare che sei organizzato e attento ai dettagli. Spiega come ti assicureresti che tutti comprendano la politica e la rispettino.

Esempio: “Vorrei innanzitutto assicurarmi di comprendere appieno la politica da solo. Quindi, creerei un ordine del giorno della riunione per il mio team in cui discuteremo della nuova politica. Durante l’incontro spiegherei perché è stata implementata questa politica e cosa significa per il nostro negozio. Dopo l’incontro, avrei inviato tutte le risorse aggiuntive o le informazioni di cui avevano bisogno”.

4. Come reagiresti se ti chiedessero di fare qualcosa al di fuori dei tuoi normali doveri?

Questa domanda può aiutare l’intervistatore a determinare quanto sei flessibile e se saresti disposto ad assumerti ulteriori responsabilità. La tua risposta dovrebbe dimostrare che sei disposto a fare ciò che è necessario per il tuo team o la tua azienda, anche se ciò significa fare qualcosa al di fuori della normale descrizione del tuo lavoro.

Esempio: “Se mi chiedessero di fare qualcosa al di fuori dei miei normali compiti, chiederei prima se qualcun altro può farlo. In caso contrario, mi assicurerei di dare la priorità ai miei compiti attuali prima di assumerne di nuovi. Tuttavia, mi assicurerei anche di completare l’incarico il più rapidamente possibile in modo da poter tornare alle mie responsabilità originali”.

5. Hai esperienza nella gestione di team?

Questa domanda può aiutare l’intervistatore a determinare le tue capacità di leadership e come potresti gestire un team di dipendenti presso Arby’s. Utilizza esempi tratti da precedenti esperienze lavorative per evidenziare la tua capacità di guidare gli altri, delegare compiti e motivare i team a raggiungere gli obiettivi.

Esempio: “Nella mia ultima posizione come vicedirettore presso un ristorante locale, ero responsabile della gestione di un team di cinque camerieri e due autobus. Una delle mie responsabilità principali era delegare i compiti al mio staff in modo che tutti avessero abbastanza tempo per completare il proprio lavoro e prendersi cura anche dei clienti. Inoltre fornivo regolarmente feedback ai membri del mio team su come avrebbero potuto migliorare le loro prestazioni.”

Ultime Notizie

Back to top button