Cosa fa un economista ambientale? (Stipendio 2023)

Scopri cosa fa un economista ambientale, come ottenere questo lavoro e cosa serve per avere successo come economista ambientale.

Gli economisti ambientali applicano la teoria e i principi economici alle questioni ambientali. Possono collaborare con governi, organizzazioni senza scopo di lucro o società private per aiutarli a prendere decisioni su come gestire al meglio le risorse naturali e proteggere l’ambiente.

Gli economisti ambientali spesso sono specializzati in una particolare area di studio, come il cambiamento climatico, il controllo dell’inquinamento o la conservazione della biodiversità.

Doveri di lavoro dell’economista ambientale

Gli economisti ambientali hanno una vasta gamma di responsabilità, che possono includere:

  • Determinare come i cambiamenti nell’ambiente influenzeranno l’economia o la salute pubblica
  • Condurre ricerche per identificare le cause del degrado ambientale, tra cui la sovrappopolazione e l’uso insostenibile delle risorse
  • Preparazione di rapporti e raccomandazioni su questioni ambientali, come il cambiamento climatico o la deforestazione
  • Valutare alternative per la gestione delle risorse naturali, come acqua, suolo, piante o animali
  • Raccomandare politiche per migliorare i tassi di riciclaggio o ridurre la produzione di rifiuti
  • Creazione di modelli per prevedere i potenziali impatti della legislazione sull’economia
  • Revisione dei progetti per valutare il loro potenziale impatto ambientale prima dell’inizio della costruzione
  • Conduzione di sondaggi per determinare la percezione pubblica dei problemi ambientali
  • Determinare quanto le aziende dovrebbero pagare per i permessi di inquinamento o quanto inquinamento possono emettere

Stipendio e prospettive dell’economista ambientale

Gli stipendi degli economisti ambientali variano a seconda del livello di istruzione, degli anni di esperienza e delle dimensioni e dell’ubicazione dell’azienda. Possono anche guadagnare un compenso aggiuntivo sotto forma di bonus.

  • Stipendio annuale medio: $ 82.500 ($ 39,66/ora)
  • Top 10% di stipendio annuo: $ 184.000 ($ 88,46/ora)

Si prevede che l’impiego di economisti ambientali crescerà più rapidamente della media nel prossimo decennio.

Si prevede che le preoccupazioni ambientali, come il cambiamento climatico e la scarsità d’acqua, aumenteranno la domanda per i servizi degli economisti ambientali. Queste preoccupazioni porteranno a ulteriori ricerche e analisi politiche su come affrontare questi problemi.

Imparentato: Economista ambientale Intervista Domande e risposte

Requisiti di lavoro per economista ambientale

Una posizione come economista ambientale può richiedere quanto segue:

Formazione scolastica: La maggior parte degli economisti ambientali ha almeno un master. Alcuni datori di lavoro preferiscono i candidati che hanno un dottorato di ricerca. in economia o scienze ambientali.

La maggior parte dei programmi di master in economia ambientale richiede due anni per essere completata e include corsi di scienze ambientali, economia e statistica.

Formazione ed esperienza: Gli economisti ambientali in genere ricevono una formazione sul posto di lavoro dopo essere stati assunti. Questa formazione può includere l’apprendimento delle esigenze e delle procedure specifiche dell’azienda. Gli economisti ambientali possono anche ricevere una formazione sull’uso di software e database specializzati.

Certificazioni e licenze: Gli economisti ambientali devono ottenere una licenza per dimostrare la loro competenza nel campo. La licenza più comune per un economista ambientale è la licenza Professional Engineer (PE). Questa licenza richiede che l’economista ambientale abbia almeno quattro anni di esperienza lavorativa e superi diversi test. Esiste anche una licenza di geologo professionista (PG) che un economista ambientale può perseguire, che richiede almeno una laurea in geologia e quattro anni di esperienza lavorativa.

Competenze di economista ambientale

Gli economisti ambientali hanno bisogno delle seguenti competenze per avere successo:

Analisi dei dati: L’analisi dei dati è la capacità di interpretare e comprendere grandi quantità di dati. Gli economisti ambientali utilizzano l’analisi dei dati per determinare l’impatto dei cambiamenti ambientali e prevedere i risultati futuri. Usano l’analisi dei dati per creare modelli e previsioni per aiutare le aziende e le organizzazioni a prendere decisioni informate sulle questioni ambientali.

Modellazione finanziaria: La modellazione finanziaria è la capacità di creare proiezioni finanziarie per un progetto. Questa è un’abilità importante per un economista ambientale perché consente loro di valutare i costi potenziali di un progetto e determinare se è fattibile.

Comunicazione: Gli economisti ambientali spesso comunicano con altri professionisti, come gli ingegneri, per discutere i modi migliori per attuare iniziative ambientali. Comunicano anche con aziende e funzionari governativi per spiegare i vantaggi di determinati programmi ambientali. Abilità comunicative efficaci possono aiutare un economista ambientale a convincere gli altri a sostenere le loro iniziative.

Risoluzione dei problemi: Le capacità di problem solving consentono a un economista ambientale di identificare potenziali problemi e sviluppare soluzioni per affrontarli. Questo è importante nel loro lavoro, in quanto possono essere incaricati di trovare soluzioni ai problemi ambientali o di trovare modi per ridurre l’impatto delle attività umane sull’ambiente.

Ricerca: Gli economisti ambientali conducono ricerche per conoscere lo stato attuale dell’ambiente e come potrebbe cambiare in futuro. Possono ricercare argomenti come gli effetti dell’inquinamento, l’impatto dei disastri naturali e gli effetti del cambiamento climatico. Questa ricerca può aiutarli a creare piani per migliorare l’ambiente.

Ambiente di lavoro economista ambientale

Gli economisti ambientali lavorano in una varietà di contesti, tra cui agenzie governative, imprese private e organizzazioni senza scopo di lucro. Possono lavorare in uffici, laboratori o impostazioni sul campo. Molti economisti ambientali lavorano a tempo pieno e alcuni lavorano più di 40 ore alla settimana. Gli economisti ambientali potrebbero dover viaggiare per partecipare a conferenze, incontrare clienti o condurre ricerche sul campo.

Tendenze dell’economista ambientale

Ecco tre tendenze che influenzano il modo in cui lavorano gli economisti ambientali. Gli economisti ambientali dovranno rimanere aggiornati su questi sviluppi per mantenere le proprie competenze pertinenti e mantenere un vantaggio competitivo sul posto di lavoro.

La necessità di più decisioni basate sui dati

Man mano che le aziende diventano più guidate dai dati, aumenterà la necessità di economisti ambientali. Gli economisti ambientali sono responsabili della raccolta e dell’analisi dei dati relativi all’ambiente, come la qualità dell’aria o dell’acqua.

Comprendendo come utilizzare i dati per prendere decisioni, le aziende possono fare scelte migliori che hanno un impatto positivo sia sull’ambiente che sui profitti. Per avere successo in questo campo, gli economisti ambientali dovranno essere in grado di raccogliere e analizzare i dati in modo rapido ed efficiente.

L’importanza della collaborazione

Gli economisti ambientali si stanno sempre più rendendo conto dell’importanza della collaborazione per risolvere alcuni dei problemi più urgenti del mondo. Questo perché molti di questi problemi richiedono uno sforzo di squadra per essere risolti in modo efficace.

Ad esempio, il cambiamento climatico richiede la collaborazione di scienziati, politici e imprenditori per creare soluzioni che riducano le emissioni di gas serra. Lavorando insieme, questi professionisti possono creare politiche e tecnologie che aiuteranno a proteggere il pianeta per le generazioni future.

Maggiore attenzione alla sostenibilità

Man mano che la sostenibilità diventa più importante per le imprese, queste iniziano a prestare maggiore attenzione al ruolo dell’economista ambientale.

Gli economisti ambientali sono esperti di sostenibilità che possono aiutare le aziende a trovare modi per ridurre il loro impatto ambientale pur continuando a raggiungere i loro obiettivi finanziari. Possono farlo aiutando a sviluppare strategie per la riduzione dei rifiuti, l’aumento dell’efficienza energetica e l’approvvigionamento di materiali da fonti sostenibili.

Come diventare un economista ambientale

Una carriera in economia ambientale può essere gratificante sia personalmente che professionalmente. Offre l’opportunità di fare la differenza nel mondo aiutando a risolvere alcuni dei problemi ambientali più urgenti che dobbiamo affrontare oggi.

Per diventare un economista ambientale, hai bisogno di una solida base in matematica e scienze, oltre a corsi di economia e statistica. Dovresti anche avere esperienza nel lavorare con i dati e nell’utilizzo di programmi software come Excel e R per l’analisi statistica.

Una volta acquisite le competenze e l’esperienza necessarie, puoi trovare lavoro presso agenzie governative, organizzazioni non governative (ONG) o società di consulenza private.

Prospettive di avanzamento

Le prospettive di avanzamento per gli economisti ambientali sono buone. Molti economisti ambientali si trasferiscono in posizioni manageriali, dove possono supervisionare un team di economisti o scienziati ambientali. Altri possono diventare consulenti, lavorando per società di consulenza ambientale o per se stessi. Alcuni economisti ambientali possono scegliere di lavorare nel settore pubblico, per agenzie governative o organizzazioni senza scopo di lucro.

Esempio di descrizione del lavoro dell’economista ambientale

IL [CompanyX] è alla ricerca di un economista ambientale esperto che ci aiuti a sviluppare e attuare politiche che proteggano le nostre risorse naturali. Il candidato ideale avrà una forte comprensione delle questioni ambientali e dei principi economici che guidano il processo decisionale. Saranno esperti nell’analisi e nella ricerca dei dati e saranno in grado di comunicare chiaramente le loro scoperte a un pubblico non tecnico. L’economista ambientale lavorerà con un team di scienziati, analisti politici e avvocati per sviluppare e sostenere politiche che bilancino lo sviluppo economico con la protezione ambientale.

doveri e responsabilità

  • Condurre analisi economiche dei problemi e delle politiche ambientali
  • Sviluppare modelli quantitativi per valutare gli impatti delle politiche ambientali
  • Analizza i dati per stimare i benefici e i costi delle normative ambientali
  • Scrivere rapporti e documenti che riassumano i risultati per i responsabili politici e il pubblico in generale
  • Presentare i risultati della ricerca a conferenze e seminari
  • Tiene corsi di economia ambientale
  • Fornire consulenza alle agenzie governative sulla politica ambientale
  • Prestare servizio in comitati che consigliano aziende o agenzie governative su questioni ambientali
  • Collaborare con avvocati ambientali per sviluppare argomentazioni legali in casi ambientali
  • Condurre ricerche sul campo per raccogliere dati sulle condizioni ambientali
  • testimoniare davanti al Congresso o alle legislature statali su questioni ambientali
  • Prestare servizio come perito in contenziosi ambientali

Competenze e qualifiche richieste

  • Laurea triennale in economia, scienze ambientali o discipline affini
  • 5+ anni di esperienza professionale in economia ambientale, analisi delle politiche o in un campo correlato
  • Eccezionali capacità analitiche e di ricerca
  • Forti capacità di scrittura e presentazione
  • Conoscenza operativa del software statistico (ad es. STATA, R, SAS)
  • Familiarità con concetti e principi economici

Competenze e qualifiche preferite

  • Laurea magistrale in economia, scienze ambientali o affini
  • 7+ anni di esperienza professionale in economia ambientale, analisi delle politiche o in un campo correlato
  • Competenze avanzate in software statistici (es. STATA, R, SAS)
  • Conoscenza approfondita dei concetti e dei principi economici
  • Esperienza di lavoro su questioni ambientali internazionali

Ultime Notizie

Back to top button