Cosa fa un movimentatore di materiali McKesson? (Stipendio 2023)

Scopri cosa fa un movimentatore di materiali McKesson, come ottenere questo lavoro e cosa serve per avere successo come movimentatore di materiali McKesson.

McKesson è una società globale di servizi sanitari e tecnologia informatica che fornisce prodotti e servizi a operatori sanitari, contribuenti e aziende farmaceutiche.

Un addetto alla movimentazione dei materiali presso McKesson è responsabile della movimentazione sicura ed efficiente di materiali e prodotti all’interno del magazzino. Ciò include la ricezione, lo stoccaggio, il prelievo, l’imballaggio e la spedizione dei prodotti. L’addetto alla movimentazione dei materiali deve inoltre garantire che tutti i prodotti siano immagazzinati nei luoghi corretti e che tutti i protocolli di sicurezza siano seguiti. Inoltre, l’operatore di materiali deve essere in grado di utilizzare una varietà di attrezzature da magazzino, come carrelli elevatori e transpallet.

Mansioni lavorative del movimentatore di materiali McKesson

Un movimentatore di materiali McKesson ha in genere una vasta gamma di responsabilità, che possono includere:

  • Ricevere, archiviare e distribuire materiali, strumenti, attrezzature e prodotti all’interno del magazzino
  • Azionare attrezzature per la movimentazione dei materiali come carrelli elevatori, transpallet e carrelli manuali per spostare il prodotto in tutta la struttura
  • Carica e scarica le spedizioni in entrata e in uscita in modo sicuro e tempestivo
  • Mantieni registrazioni accurate di tutte le transazioni di inventario, inclusi ricevimento, spedizione e trasferimenti
  • Eseguire conteggi ciclici e inventari fisici secondo necessità
  • Assicurarsi che tutte le procedure di sicurezza siano seguite quando si utilizzano macchinari o si lavora con materiali pericolosi
  • Aiutare a mantenere un’area di lavoro pulita e organizzata
  • Seguire le politiche e le procedure stabilite per il prelievo, l’imballaggio e la spedizione degli ordini
  • Monitorare i livelli delle scorte e segnalare eventuali discrepanze alla direzione
  • Partecipare a progetti speciali e svolgere altri compiti assegnati
  • Utilizza gli scanner RF per monitorare con precisione i movimenti di inventario
  • Lavorare a stretto contatto con altri dipartimenti per garantire la soddisfazione del cliente

Stipendio del gestore materiali McKesson

Lo stipendio per un addetto alla movimentazione dei materiali presso McKesson è determinato da una varietà di fattori, tra cui l’esperienza, le qualifiche e le competenze dell’individuo. Inoltre, per determinare lo stipendio vengono presi in considerazione le dimensioni e l’ubicazione dell’azienda, nonché l’attuale tasso di mercato per la posizione. L’azienda tiene conto anche del costo della vita nella zona e del costo dei benefici nel determinare lo stipendio di un addetto alla movimentazione dei materiali.

  • Stipendio annuale medio: $ 38.423 ($ 18,47/ora)
  • Stipendio annuo del 10% più ricco: $ 49.220 ($ 23,66/ora)

Requisiti di lavoro per l’addetto alla movimentazione dei materiali McKesson

Per essere assunti come addetto alla movimentazione dei materiali presso McKesson, i candidati devono avere un diploma di scuola superiore o equivalente. Preferibile, ma non obbligatoria, esperienza pregressa in magazzino o centro di distribuzione. I candidati devono essere in grado di sollevare fino a 50 libbre ed essere in grado di stare in piedi per lunghi periodi di tempo. Inoltre, i candidati devono essere in grado di leggere e comprendere istruzioni scritte ed essere in grado di utilizzare programmi informatici di base. È richiesta anche una patente di guida valida. McKesson richiede inoltre che i candidati superino un controllo dei precedenti personali e un test antidroga prima di essere assunti.

Competenze nel movimentatore di materiali McKesson

I dipendenti di McKesson Material Handler necessitano delle seguenti competenze per avere successo:

Trasporto LTL: Il trasporto LTL, o meno del carico di un camion, è un metodo di spedizione comune per le aziende. Implica la spedizione di quantità di prodotto inferiori rispetto a un carico completo di camion. Gli operatori di movimentazione dei materiali che lavorano nel settore della spedizione e della ricezione spesso gestiscono merci LTL, il che richiede un insieme di competenze diverse da quelle necessarie per la spedizione di carichi completi. Gli addetti alla movimentazione dei materiali McKesson devono avere familiarità con il trasporto LTL e come gestirlo.

Limitazioni del carico: Gli addetti alla movimentazione dei materiali devono avere familiarità con i sistemi di ritenuta del carico dei veicoli che utilizzano per trasportare materiali. Ciò garantisce che non sovraccarichino il veicolo e causino danni. Dovrebbero anche sapere come fissare il carico per evitare che cada o si sposti durante il trasporto.

Controllo dell’inventario: Il controllo dell’inventario è la capacità di tracciare e gestire la fornitura di prodotti in un magazzino. Gli addetti alla movimentazione dei materiali utilizzano il controllo dell’inventario per garantire che abbiano la giusta quantità di prodotti in magazzino. Ciò comporta il monitoraggio della quantità di prodotti ricevuti, dell’importo inviato ai clienti e dell’importo rimasto in magazzino.

Scanner RF: Gli scanner RF sono dispositivi che scansionano i codici a barre e identificano il prodotto. Gli addetti alla movimentazione dei materiali utilizzano scanner RF per garantire che stiano prelevando i prodotti corretti. Questo è importante perché in caso contrario potrebbero danneggiare il prodotto o l’intera spedizione.

Spedizione e ricezione: La spedizione e la ricezione comportano lo stoccaggio e il recupero di prodotti e materiali. Gli addetti alla movimentazione dei materiali possono lavorare nelle attività di spedizione e ricezione, dove possono essere responsabili della ricezione e dello stoccaggio delle spedizioni in entrata, della preparazione delle spedizioni in uscita e del mantenimento dell’inventario. La spedizione e la ricezione comportano una serie di attività, tra cui il sollevamento e lo spostamento di oggetti pesanti, quindi è importante avere una buona forza fisica e resistenza.

Ambiente di lavoro del movimentatore di materiali McKesson

Gli addetti alla movimentazione dei materiali McKesson lavorano in un ambiente di magazzino, generalmente in turni di 8-10 ore. Il lavoro richiede lavoro fisico, compreso il sollevamento, il trasporto e la spinta di oggetti pesanti. Il lavoro richiede anche l’uso di una varietà di strumenti e attrezzature, come carrelli elevatori, transpallet e carrelli manuali. A volte il lavoro può essere stressante, poiché l’addetto alla movimentazione dei materiali deve essere in grado di lavorare in modo rapido e preciso per rispettare le scadenze. Potrebbero essere richiesti straordinari nei periodi di punta. Il lavoro richiede inoltre che l’addetto alla movimentazione dei materiali sia in grado di lavorare in un ambiente di squadra e di seguire i protocolli di sicurezza.

Tendenze dei movimentatori di materiali McKesson

Ecco tre tendenze che influenzano il modo in cui lavorano i dipendenti di McKesson Material Handler.

Apprendimento automatico

L’apprendimento automatico sta diventando sempre più importante nel settore della movimentazione dei materiali. I gestori di materiali McKesson utilizzano ora l’apprendimento automatico per automatizzare i processi e migliorare l’efficienza. Gli algoritmi di apprendimento automatico possono essere utilizzati per identificare modelli nei dati, prevedere risultati e ottimizzare le operazioni.

McKesson Material Handlers sta inoltre sfruttando l’apprendimento automatico per ridurre i costi automatizzando attività banali come la gestione dell’inventario e l’evasione degli ordini. Utilizzando l’apprendimento automatico, McKesson Material Handlers può risparmiare tempo e denaro migliorando al contempo la precisione e la soddisfazione del cliente.

Automazione

L’automazione sta diventando sempre più importante nel settore della movimentazione dei materiali. I sistemi automatizzati vengono utilizzati per semplificare i processi, ridurre i costi e migliorare la sicurezza. I gestori di materiali McKesson possono trarre vantaggio dall’automazione utilizzando bracci robotici per spostare materiali all’interno di magazzini e centri di distribuzione. Questa tecnologia può contribuire ad aumentare l’efficienza e la precisione riducendo al contempo i costi di manodopera.

Inoltre, è possibile utilizzare sistemi automatizzati per monitorare i livelli di inventario e avvisare i lavoratori quando è necessario rifornire le scorte. L’automazione aiuta anche a ridurre l’errore umano e migliora la sicurezza generale sul posto di lavoro. Poiché l’automazione continua a diventare sempre più avanzata, sarà essenziale per McKesson Material Handlers capire come utilizzare queste tecnologie a proprio vantaggio.

Stampa 3D

La stampa 3D sta diventando sempre più popolare nel settore manifatturiero e i gestori di materiali McKesson non fanno eccezione. La stampa 3D consente una produzione più rapida di parti e componenti, nonché un uso più efficiente dei materiali. Riduce inoltre gli sprechi e i costi associati ai processi di produzione tradizionali.

I gestori di materiali McKesson devono avere familiarità con la tecnologia di stampa 3D per garantire che i prodotti siano realizzati in modo rapido ed efficiente. Devono anche capire come utilizzare le stampanti 3D e risolvere eventuali problemi che potrebbero sorgere. Man mano che la stampa 3D diventa sempre più diffusa, è importante per McKesson Material Handlers rimanere aggiornati sulle ultime tendenze e tecnologie.

Prospettive di avanzamento

Gli addetti alla movimentazione dei materiali potrebbero essere in grado di far avanzare la propria carriera assumendo responsabilità aggiuntive o assumendo un ruolo di supervisione. Con l’esperienza, gli addetti alla movimentazione dei materiali possono essere in grado di ricoprire la posizione di responsabile di magazzino o coordinatore logistico. Con un’istruzione aggiuntiva, potrebbero essere in grado di ricoprire una posizione come responsabile della catena di fornitura o analista logistico. Con la giusta combinazione di esperienza e formazione, gli addetti alla movimentazione dei materiali potrebbero persino essere in grado di ricoprire la posizione di responsabile degli acquisti o di direttore della catena di fornitura.

Domande di un’intervista

Ecco cinque domande e risposte comuni alle interviste di McKesson Material Handler.

1. Come gestiresti una situazione in cui non fossi d’accordo con un collega su come completare un’attività?

Questa domanda può aiutare l’intervistatore a valutare la tua capacità di lavorare con gli altri e risolvere i conflitti. La tua risposta dovrebbe dimostrare che sei disposto a scendere a compromessi, ma anche fiducioso nelle tue idee.

Esempio: “Se non fossi d’accordo con un collega su come portare a termine un compito, gli chiederei prima perché pensa che dovremmo farlo a modo loro. Se hanno buone ragioni per fare le cose a modo loro, proverei a capire il loro ragionamento e vedere se c’è un modo per implementare la loro idea pur seguendo le procedure aziendali. Tuttavia, se non hanno una buona ragione o se sono fortemente convinto del mio approccio, spiegherei la mia posizione e mi offrirei di aiutarli ad apprendere il mio metodo.”

2. Come gestiresti una situazione in cui avessi troppi ordini da spedire prima della fine della giornata?

Questa domanda può aiutare l’intervistatore a valutare le tue capacità di problem solving e la capacità di dare priorità ai compiti. Utilizza esempi tratti da esperienze passate in cui hai dovuto gestire più ordini contemporaneamente, ma sei comunque riuscito a spedirli in tempo.

Esempio: “Nel mio precedente ruolo di addetto alla movimentazione dei materiali, spesso avevo troppe spedizioni da completare entro la fine della giornata. Tuttavia, mi sono sempre assicurato di spedire tutti gli ordini urgenti prima di passare al resto. Ad esempio, se ci fossero due pacchi con date di consegna diverse, spedirei prima quello con la data di consegna precedente. Questo mi ha aiutato a evitare eventuali addebiti per spedizioni in ritardo.

3. Descrivi la tua esperienza (se presente) con la gestione dell’inventario.

Questa domanda può aiutare l’intervistatore a determinare la tua esperienza con la gestione dell’inventario e come potresti inserirti nella sua organizzazione. Se non hai esperienza precedente, descrivi cosa faresti se dovessi affrontare una sfida di gestione dell’inventario.

Esempio: “Non avevo mai lavorato in un magazzino prima, ma ho lavorato come cassiera nel mio negozio di alimentari locale per due anni. Durante quel periodo, dovevamo tenere traccia dei livelli delle nostre scorte su tutti gli articoli, il che ci richiedeva di inserire i dati in un sistema informatico. Abbiamo utilizzato queste informazioni per effettuare ordini quando necessario e assicurarci di avere sempre abbastanza prodotti per soddisfare la domanda dei clienti.

4. Cosa ti rende adatto per questa posizione?

I datori di lavoro fanno questa domanda per saperne di più sulle tue qualifiche e su come puoi contribuire alla loro azienda. Prima del colloquio, rivedi la descrizione del lavoro per vedere quali competenze stanno cercando in un candidato. Nella tua risposta, spiega perché possiedi queste competenze e fornisci un esempio di quando le hai utilizzate in un ruolo precedente.

Esempio: “Sono adatto per questa posizione perché ho esperienza di lavoro con software di gestione dell’inventario. Quando lavoravo come addetto alla movimentazione dei materiali presso la ABC Company, il mio team ha implementato un nuovo sistema che richiedeva di inserire dati nel programma ogni volta che ricevevamo o spedivamo forniture. All’inizio è stato difficile ricordare tutte le informazioni di cui avevamo bisogno per registrare, ma dopo un po’ di pratica mi sono sentito molto a mio agio nell’usare il sistema. Ora mi sento sicuro nell’inserire i dati in qualsiasi software di gestione dell’inventario.”

5. Ti sentiresti a tuo agio nel lavorare fuori orario e/o nei fine settimana, se necessario?

Questa domanda è un buon modo per valutare il tuo impegno nei confronti del lavoro e dell’azienda. Aiuta anche i datori di lavoro a determinare se sei disposto a fare gli straordinari quando necessario, il che può essere una parte importante del lavoro. Quando rispondi a questa domanda, è importante dimostrare che ti dedichi alla posizione e comprendere che a volte potrebbero essere necessarie ore extra.

Esempio: “Sono felice di fare gli straordinari o nei fine settimana secondo necessità. So che a volte queste situazioni si presentano per rispettare le scadenze e garantire la soddisfazione del cliente. Nel mio ultimo ruolo, mi veniva spesso chiesto di restare fino a tardi o di presentarmi nei fine settimana per aiutare con la gestione dell’inventario. Ho sempre capito che questo faceva parte del lavoro e lo ho fatto volentieri”.

Ultime Notizie

Back to top button