Cosa fare quando una vecchia otturazione in argento si rompe: l’otturazione in onlay è la risposta

D: Recentemente ho rotto una vecchia otturazione d’argento su un dente posteriore. Il mio dentista mi ha suggerito di sostituirlo con un’otturazione Onlay in porcellana. Cos’è un Onlay e perché sarà necessaria più di una visita per essere effettuato?

Grazie per averci contattato.

Le otturazioni in amalgama, comunemente chiamate otturazioni in argento, sono in realtà una miscela di metalli, costituita da mercurio elementare liquido e una lega in polvere composta da argento, stagno e rame. Sono stati utilizzati per molti anni per restaurare i denti grazie alla loro resistenza e durata. Tuttavia, spesso richiedono la rimozione di una maggiore quantità di struttura dentale per essere posizionati e per alcuni pazienti non soddisfano le loro esigenze estetiche.

I progressi nei materiali dentali e nelle tecnologie adesive consentono ora ai dentisti di offrire restauri del colore dei denti ad alta resistenza come alternative all’amalgama dentale. Gli onlay in porcellana sono un ottimo esempio; possono essere utilizzati per sostituire gran parte della struttura del dente persa a causa di fratture, carie o erosione. Altri tipi di restauri a copertura parziale includono intarsi e sovrapposizioni, che differiscono per la quantità di struttura del dente che sostituiscono.

Alcuni dei motivi per cui il tuo dentista potrebbe proporti di restaurare i tuoi denti con restauri in porcellana:

  1. Carie di dimensioni medio-grandi in cui è stata persa una grande porzione del dente
  2. Trattamento mini-invasivo dei denti fratturati
  3. Sostituzione della superficie del dente persa a causa dell’erosione acida
  4. In casi molto specifici possono essere utilizzati come alternativa ai restauri a copertura totale (corone)
  5. Se soffri di bruxismo (serramento e digrignamento), può essere consigliato l’uso di otturazioni in porcellana per fornire una maggiore resistenza alle forze masticatorie

Gli onlay vengono spesso realizzati in un ambiente di laboratorio. Questo processo richiede tempo aggiuntivo e in genere richiederà due visite. Durante la prima visita, la vecchia otturazione e la parte cariata del dente vengono rimosse e viene realizzata un’impronta (muffa) del dente. L’Onlay è realizzato su misura utilizzando questa impronta e il prodotto finale sarà in tinta unita e altamente estetico.

Onlay in porcellana realizzati in Italia

Presso Milano Dental Studio prendiamo le impronte utilizzando uno scanner digitale (impronta senza pasta) e il file viene quindi inviato digitalmente a un laboratorio odontotecnico a Bergamo, in Italia, dove viene realizzato l’Onlay in porcellana. Dopo aver preso l’impronta, posizioneremo un’otturazione temporanea sul dente. Due settimane dopo, lo rimuoviamo e cementiamo permanentemente l’Onlay in porcellana sul dente.

I restauri indiretti possono durare molti anni. È importante mantenere una corretta igiene dentale a casa e tenere il passo con le visite dentistiche semestrali per controllare tutti i denti e le otturazioni. Durante i controlli, è possibile eseguire radiografie secondo necessità per facilitare queste valutazioni.

Ci auguriamo che tu abbia trovato utili queste informazioni.

Lettori di Al Dente, continuate a inviarci le vostre domande dentistiche!

Dopo
Prima

Ultime Notizie

Back to top button