Crosetto visits troops in Latvia – Politics

Il ministro della Difesa Guido Crosetto ha continuato domenica il suo tour natalizio tra le truppe italiane di stanza all’estero, visitando il personale delle forze armate impegnato nell’operazione NATO Baltic Guardian a Camp Adazi, in Lettonia.


“Ci sono 7.000 soldati che trascorreranno questo Natale all’estero e migliaia che lo trascorreranno lontano da casa in Italia”, ha detto Crosetto, che sabato ha visitato le truppe italiane di stanza a Malbork, in Polonia.


“Stiamo visitando contingenti che sono a migliaia di chilometri di distanza, ma in Italia ci sono militari che trascorreranno il Natale (in servizio) nelle stazioni e per le strade per garantire la nostra sicurezza.


“Sono venuto qui oggi per testimoniare la vicinanza dello Stato e della Repubblica a quanti lo servono e fanno sacrifici familiari per farlo, anche nei momenti più belli, come il Natale”.


Crosetto ha avuto un colloquio a Riga anche con il suo omologo lettone Andris Spruds nel quale i due hanno discusso dell’importanza di garantire sostegno militare, finanziario e umanitario all’Ucraina.


Il ministro ha espresso scetticismo quando gli è stato chiesto se il presidente russo Vladimir Putin fosse interessato a un cessate il fuoco in Ucraina.


“I messaggi che sono arrivati ​​dalla Russia negli ultimi due anni sono stati spesso contraddittori”, ha detto.


“Finché non sentirò Putin dire che vuole una tregua, che vuole il cessate il fuoco, non ci crederò.


“Allora, invece di annunciarlo, vorrei che non cadessero missili sulle teste dei civili e dei soldati ucraini per 24, 48 o 72 ore.


“Crederò alla tregua quando le bombe smetteranno di cadere”.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button