Da giugno sono 78mila i migranti accolti nell’hotspot di Lampedusa – IRC – Notizie generali

Più di 78.000 migranti e rifugiati sono passati attraverso il centro di prima accoglienza o “hotspot” di Contrada Imbriacola a Lampedusa dal 1 giugno 2023, quando la Croce Rossa Italiana ha assunto la gestione della struttura, ha detto domenica l’organizzazione umanitaria in vista della Giornata internazionale dei migranti il 18 dicembre.


Da allora, gli oltre 100 volontari e personale che operano quotidianamente nella struttura alle porte di Lampedusa “continuano a garantire un’accoglienza all’insegna della dignità, nonché una risposta concreta ai primi bisogni di donne e uomini che vengono accolti dopo difficili traversate nel Mediterraneo”.


I servizi comprendono la prima accoglienza, la distribuzione di kit di accoglienza, supporto sanitario e psicologico, attività di mediazione culturale, pasti, trasporti e il servizio Restoring Family Links per il ristabilimento dei legami familiari, ha spiegato la Croce Rossa.


Gli oltre 78.000 migranti e rifugiati sono arrivati ​​in un totale di circa 1.900 sbarchi, con barconi di migranti in arrivo dalla Tunisia e dalla Libia.


Quest’anno Lampedusa, il punto più meridionale d’Italia, è stato il luogo di arrivo della maggior parte delle persone che attraversano il Mediterraneo centrale in cerca di sicurezza e di una vita migliore in Europa, mettendo a dura prova la capacità di accoglienza locale.


Tuttavia, grazie alla ristrutturazione dell’hotspot sotto la nuova gestione della Croce Rossa e alla creazione di un sistema di trasferimenti rapidi dei nuovi arrivati ​​al largo dell’isola verso strutture di accoglienza nella Sicilia continentale e in altre parti d’Italia, ad eccezione di alcuni casi critici, Nei giorni estivi con un picco di arrivi, la situazione sull’isola è stata gestibile.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button