Date il posto al Primo Ministro greco

“Michel ha una scatola con bucce di banana da far indossare alla von der Leyen e la sta svuotando”, ha detto un funzionario dell’UE. “Nel migliore dei casi ciò crea fastidio, nel peggiore dei casi è destabilizzante”.

Per affondare ulteriormente il coltello, Michel nelle sue conversazioni collaterali suggerisce che il primo ministro danese Mette Frederiksen potrebbe essere un presidente del Consiglio europeo migliore dell’ex primo ministro portoghese António Costa, che è molto apprezzato da von der Leyen e il cui nome viene sbandierato in giro per il lavoro più importante.

Ecaterina Casinge, portavoce di Michel, ha rifiutato di commentare.

Charles Michel continua a proporre alternative a von der Leyen nelle sue conversazioni preparatorie con i leader dell’UE, come il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis. | Nick Paleologos/AFP tramite Getty Images

Michel è incaricato di guidare un accordo politico tra i leader europei per nominare i capi della Commissione Europea, del Consiglio Europeo, del Parlamento Europeo e del braccio di politica estera dell’UE.

“Non c’è alcun ruolo per Michel in questo processo, tranne quello nella sua testa”, ha detto un diplomatico dell’UE.

Nei giorni successivi alle elezioni europee, tra i 27 capi di Stato e di governo è emerso un consenso sul fatto che von der Leyen dovesse ottenere un secondo mandato e che Costa dovesse essere il nuovo presidente del Consiglio europeo (incarico attuale di Michel). Il buon rapporto personale tra i due ha contribuito a costruire il consenso attorno al duo, soprattutto dopo anni di lotte intestine tra Michel e von der Leyen.

Ultime Notizie

Back to top button