Di fronte al mandato di arresto, il russo Putin visita la Crimea annessa

KIEV, Ucraina —

Il presidente russo Vladimir Putin si è recato in Crimea per celebrare il nono anniversario dell’annessione della penisola del Mar Nero dall’Ucraina sabato, il giorno dopo che la Corte penale internazionale ha emesso un mandato di arresto per il leader russo accusandolo di crimini di guerra.

Putin ha visitato una scuola d’arte e un centro per bambini che fanno parte di un progetto per sviluppare un parco storico sul sito di un’antica colonia greca, hanno detto le agenzie di stampa statali russe.

Venerdì, il tribunale ha accusato Putin di assumersi la responsabilità personale per i rapimenti di bambini dall’Ucraina durante l’invasione russa del paese vicino iniziata quasi 13 mesi fa.

La Russia ha annesso la Crimea all’Ucraina nel 2014, una mossa che la maggior parte del mondo ha denunciato come illegale. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha chiesto alla Russia di ritirarsi dalla penisola e dalle aree che occupa dallo scorso anno.

Putin non ha mostrato alcuna intenzione di rinunciare alle conquiste del Cremlino. Invece, venerdì ha sottolineato l’importanza di tenere la Crimea.

“Ovviamente, le questioni di sicurezza hanno ora la massima priorità per la Crimea e Sebastopoli”, ha detto, riferendosi alla città più grande della Crimea. “Faremo tutto il necessario per respingere qualsiasi minaccia”.

Un cadetto della scuola della Marina si trova sotto una gigantesca bandiera russa durante un’azione per celebrare il nono anniversario di quando la Russia ha annesso la Crimea dall’Ucraina, a San Pietroburgo, Russia, il 18 marzo 2023. L’annessione è stata denunciata dalla maggior parte dei leader mondiali.

Putin ha preso un aereo per percorrere i 1.821 chilometri (1.132 miglia) da Mosca a Sebastopoli, dove ha preso il volante dell’auto che lo ha trasportato in giro per la città, secondo il governatore insediato a Mosca Mikhail Razvozhaev.

Il mandato d’arresto della Corte penale internazionale è stato il primo emesso contro un leader di uno dei cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Il tribunale, che ha sede a L’Aia, nei Paesi Bassi, ha anche emesso un mandato di arresto per Maria Lvova-Belova, commissario per i diritti dei bambini presso l’Ufficio del Presidente della Federazione Russa.

La mossa è stata immediatamente respinta da Mosca, ma accolta dall’Ucraina come una svolta. Tuttavia, le possibilità che Putin venga processato dalla Corte penale internazionale sono altamente improbabili perché Mosca non riconosce la giurisdizione del tribunale né estrada i suoi cittadini.

Nonostante l’azione del tribunale e le sue implicazioni per Putin, le Nazioni Unite e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno annunciato sabato che un accordo in tempo di guerra che consentiva il flusso di grano dall’Ucraina ai paesi dell’Africa, del Medio Oriente e dell’Asia è stato esteso, sebbene nessuno dei due abbia detto per come lungo.

Il vice primo ministro ucraino Oleksandr Kubrakov ha twittato che l’accordo è stato rinnovato per 120 giorni, il periodo voluto da Ucraina, Turchia e Nazioni Unite. Ma la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha detto all’agenzia di stampa russa Tass che Mosca ha accettato una proroga di 60 giorni.

La Russia e l’Ucraina sono entrambi i principali fornitori globali di grano, orzo, olio di semi di girasole e altri prodotti alimentari a prezzi accessibili da cui dipendono le nazioni in via di sviluppo. Lo scorso anno hanno firmato accordi separati con le Nazioni Unite e la Turchia per consentire al cibo di lasciare i porti bloccati dell’Ucraina.

La Russia si è lamentata del fatto che le spedizioni dei suoi fertilizzanti – che il suo accordo avrebbe dovuto facilitare – non arrivano ai mercati globali. Il paese si è ritirato brevemente dall’accordo a novembre prima di ricongiungersi e accettare un rinnovo di 120 giorni.

Nel frattempo, Putin ha firmato sabato una legge che impone multe salate per chi scredita o diffonde informazioni fuorvianti su volontari o mercenari che combattono in Ucraina. La legge prevede una multa individuale di 50.000 rubli ($ 660) per il primo reato e fino a 15 anni di carcere per reati ripetuti.

La misura rispecchia quella adottata nei primi giorni della guerra che si applicava al parlare negativamente dei soldati o dell’esercito russo in generale.

I combattenti del Wagner Group, una compagnia militare russa privata nota per le tattiche feroci, hanno assunto ruoli chiave in Ucraina, in particolare nella campagna di massa della Russia per impadronirsi della città di Bakhmut, nella provincia orientale di Donetsk.

Un agente di polizia ucraino si mette al riparo davanti a un edificio in fiamme colpito da un attacco aereo russo ad Avdiivka, in Ucraina, il 17 marzo 2023.

In Ucraina, le autorità hanno riferito di diffusi attacchi russi tra venerdì sera e sabato mattina. Scrivendo su Telegram, il comando dell’aeronautica ucraina ha affermato che 11 droni su 16 sono stati abbattuti durante gli attacchi che hanno preso di mira la capitale, Kiev, e la provincia occidentale di Lviv, tra le altre aree.

Il capo dell’amministrazione della città di Kiev, Serhii Popko, ha affermato che le difese aeree ucraine hanno abbattuto tutti i droni diretti alla capitale. Il governatore di Lviv Maksym Kozytskyy ha dichiarato sabato che tre dei sei droni sono stati abbattuti, mentre gli altri tre hanno colpito un distretto al confine con la Polonia.

Secondo l’aviazione ucraina, gli attacchi sono stati effettuati dalla costa orientale del Mar d’Azov e dalla provincia russa di Bryansk, che confina anche con l’Ucraina.

L’esercito ucraino ha riferito che tra venerdì mattina e sabato mattina le forze russe hanno lanciato 34 attacchi aerei, un attacco missilistico e 57 colpi di fuoco antiaereo. Ha detto che la caduta di detriti ha colpito la provincia di Kherson, nel sud dell’Ucraina, danneggiando sette case e un asilo.

La Russia sta ancora concentrando la maggior parte delle sue operazioni offensive nell’est industriale dell’Ucraina, concentrando gli attacchi a Bakhmut e in altre parti della provincia di Donetsk.

Il governatore regionale Pavlo Kyrylenko ha detto che una persona è stata uccisa e tre ferite quando venerdì 11 città e villaggi della provincia sono stati bombardati.

Più a ovest, i razzi russi hanno colpito durante la notte un’area residenziale nella città di Zaporizhzhia, la capitale regionale dell’omonima provincia parzialmente occupata. Non sono state segnalate vittime, ma le case sono state danneggiate, ha detto Anatoliy Kurtev del consiglio comunale di Zaporizhzhia.

Funzionari militari britannici hanno detto sabato che la Russia probabilmente estenderà la coscrizione obbligatoria per rifornire le sue truppe che combattono in Ucraina. Il ministero della Difesa britannico ha affermato nella sua ultima analisi che i deputati della Duma russa, la camera bassa del parlamento russo, hanno introdotto un disegno di legge per modificare l’età alla leva per gli uomini a 21-30 anni, dagli attuali 18-27.

Il ministero ha affermato che molti uomini russi di età compresa tra i 18 e i 21 anni rivendicano l’esenzione dal servizio militare perché sono iscritti a istituti di istruzione superiore. La fascia di età più ampia significherebbe che alla fine avrebbero dovuto prestare servizio. Funzionari britannici hanno affermato che la legge probabilmente passerà e entrerà in vigore nel gennaio 2024.

Ultime Notizie

Back to top button