Di fronte alla carenza di reclute maschili, l’esercito americano potrebbe arruolare donne

Il Congresso degli Stati Uniti sta valutando la possibilità di rendere le donne ammissibili alla leva alla luce della difficoltà delle forze armate nel reclutare nuovi soldati maschi.

Una nuova misura proposta dal Senato obbligherebbe tutte le donne ammissibili di età compresa tra i 18 e i 25 anni a registrarsi presso il servizio selettivo come i loro coetanei maschi. Allo stesso tempo, una proposta bipartisan per aumentare l’età massima della leva da 25 a 26 anni è stata inclusa nel disegno di legge annuale sulla politica di difesa approvato dalla Camera dei Rappresentanti il ​​14 giugno.

Nel mezzo di numerose minacce geopolitiche, come il conflitto in Ucraina e la guerra in Medio Oriente, l’esercito americano nel suo insieme non è riuscito a raggiungere i suoi obiettivi di reclutamento lo scorso anno di circa 41.000 reclute.

La questione se le donne debbano poter arruolarsi nell’esercito è stata dibattuta al Congresso almeno dal 2020, quando un gruppo di esperti militari ha consigliato al Congresso di agire in merito.

Secondo il New York Times, le misure della Camera e del Senato hanno pochissime possibilità di diventare legge, grazie in parte all’opposizione di diversi repubblicani. Il Congresso potrebbe tuttavia continuare a prendere in considerazione modifiche al progetto di sistema statunitense oltre ad altre misure che aumenterebbero il numero dei membri in servizio attivo.

Gli Stati Uniti utilizzarono la leva per l’ultima volta per arruolare individui nell’esercito durante la guerra del Vietnam, terminata nel 1973.

Ultime Notizie

Back to top button