Cultura

Dopo l’interruzione del Covid, la lotta al pomodoro “The Tomato” torna a Valencia! – La voce di New York

La divertente e innocua battaglia dei pomodori è tornata quest’anno il 31 agosto a Buñol, a circa 20 miglia da Valencia, in Spagna, con ancora più entusiasmo dopo una pausa imposta dalle restrizioni dovute alla pandemia di Covid. Tutti diventano gloriosamente viscidi ricoperti di pomodori schiacciati e più lanci fuori, più ritorni da te.

La Sagra della Tomatina nasce per caso l’ultimo mercoledì di agosto del 1945, quando alcuni giovani si recano nella piazza del paese per assistere alla sfilata dei giganti e delle teste grosse, altra festa tradizionale che si tiene in molti paesi della Spagna.

I giovani hanno deciso di partecipare a una sfilata con musicisti, giganti e teste grosse. La testa grossa di un partecipante è caduta a causa dei festeggiamenti. Il partecipante è andato in un impeto di rabbia e ha iniziato a colpire tutto sul loro cammino. C’era una bancarella del mercato di verdure che è rimasta vittima della furia della folla, mentre le persone hanno iniziato a darsi a vicenda i pomodori fino a quando le forze locali non hanno posto fine alla battaglia della frutta.

L’anno successivo, alcuni giovani inscenarono una lite e portarono i propri pomodori da casa. Sebbene le forze locali lo abbiano sciolto, questo ha dato inizio alla tradizione annuale. Negli anni successivi l’esempio dei ragazzi fu seguito da migliaia di persone. E come si suol dire: il resto è storia. Ora La Tomatina attira migliaia di persone ogni anno, alcuni locali e alcuni turisti, ma tutti sono lì per divertirsi un po’!

Ultime Notizie

Back to top button