Ultime notizie

Due ragazze su sei indagate per suicidio di un ragazzo

(COLORnews) – ROMA, 6 SET – Due ragazze minorenni sono tra i sei giovani – quattro minorenni e due adulti – indagati per istigazione al suicidio per la morte di un ragazzo di 13 anni che si è gettato da un balcone del quarto piano vicino a Napoli la scorsa settimana, hanno detto martedì i media locali.

Alessandro Cascone, 13 anni, si è suicidato a Gragnano vicino Napoli dopo aver ricevuto minacce e insulti sui social tra cui un testo che diceva “ucciditi”, hanno detto la polizia.

Cascone sarebbe stato preso di mira da una ragazza di 14 anni dopo aver rotto con lei ed essere uscito con un’altra ragazza, ha detto la polizia.

“In chat e poi di persona, Alessandro è stato vittima di insulti e minacce che lo hanno portato al tragico gesto”, ha detto la polizia.

Per martedì è stata disposta l’autopsia che consentirà la sepoltura di Cascone.

Inizialmente si pensava che Alessandro si fosse sporgeto troppo per regolare un’antenna televisiva e avesse perso l’equilibrio in una caduta accidentale fino alla morte.

La polizia ha ora aperto un’indagine sull’istigazione al suicidio.

Alessandro, figlio unico di un venditore e di un avvocato, stava per iniziare l’ultimo anno delle scuole medie e si diceva fosse uno studente modello.

Il sindaco di Gragnano Nello D’Auria ha annunciato che ci sarà un giorno di lutto nella cittadina vicino a Napoli il giorno dei funerali di Alessandro. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button