Due sospettati di vendita illegale di sperma di Varenne – Notizie Generali

Due uomini d’affari italiani sono sospettati di aver venduto illegalmente lo sperma del leggendario trottatore Varenne, probabilmente il più grande trottatore del mondo, che ha iniziato a studiare nel 2004 dopo una scintillante carriera di cinque anni e che ora si avvicina ai 30.


Gli uomini coinvolti nel caso con l’accusa di truffa aggravata sono Valter Ferrero, titolare dell’azienda Varenne Forever, e Salvatore Roberto Brischetto dell’allevamento Il Grifone di Vigone, nel torinese.


Sono sospettati di aver venduto per anni lo sperma di Varenne al mercato nero e di aver generato illegalmente dozzine di discendenti clandestini dello stallone da corsa al trotto più prezioso del mondo.


Varenne ha guadagnato finora circa 3,5 milioni di euro da quando è entrato in scuderia all’inizio del 2004.


Varenne è stato senza dubbio il più grande trottatore che l’Italia abbia mai prodotto e alcuni direbbero il migliore che il mondo abbia mai visto. Ha vinto 62 delle 73 gare a cui ha corso, incassando un montepremi di 6,3 milioni di euro.


Anche l’ultima stagione di Varenne è stata quasi perfetta, avendo vinto 13 gare su 14 e stabilendo nuovi record della pista in sei di esse.


Varenne è nato a Ferrara il 19 maggio 1995. Era figlio di Waikiki Beach e Jalmaz e prende il nome dalla strada di Parigi dove si trova l’ambasciata italiana.


Il trottatore si guadagnò rapidamente il soprannome di “Il Capitano” per il suo stile di corsa imponente.


Fu acquistato nel 1998 dall’intraprendente agente di cambio napoletano Enzo Giordano per 92.000 euro. Due anni dopo, dopo essere emersa come un fenomeno lucroso, l’organizzazione italiana di allibratori SNAI ha pagato quasi 20 volte quella cifra per una quota del 50% nel cavallo.


Varenne ha vinto tre volte il prestigioso Prix D’Amerique e l’evento più importante in Italia, il Gran Premio Lotteria di Agnano, negli ultimi tre anni.


La sua vittoria nel 2001 all’America’s Breeder’s Crown, l’evento di corse al trotto più ricco del mondo, è stata la prima di un cavallo italiano in 24 anni e ha fruttato ai suoi proprietari mezzo milione di dollari.


Varenne a fine carriera era valutato circa 7,5 miliardi di euro.


Un esempio dell’immensa popolarità del trottatore si ebbe quando un uomo di una città appena fuori Napoli chiamò il figlio appena nato Varenne e si rifiutò di lasciarsi spostare nonostante le minacce di azioni legali da parte della moglie.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button