Ultime notizie

Elezioni: centrosinistra ancora in fermento per alleanze –

(COLORnews) – ROMA, 4 AGO – Sono proseguite giovedì le turbolenze sulle alleanze in vista delle elezioni politiche del 25 settembre al centro-sinistra dello schieramento politico italiano.

La tensione è alta dopo che Nicola Fratoianni della Sinistra Italiana (SI) e Angelo Bonelli dei gruppi Green Europe (EV) hanno deciso di non andare avanti mercoledì con un incontro con il leader del Partito Democratico (PD) (PD) Enrico Letta di centrosinistra.

SI ed EV avevano chiesto un incontro per valutare se un’alleanza fosse ancora praticabile dopo che Letta ha siglato martedì un patto con il partito centrista Azione dell’ex ministro dell’Industria Carlo Calenda.

Calenda ha affermato che un futuro governo di centrosinistra dovrebbe continuare con le politiche adottate dall’esecutivo del premier uscente Mario Draghi e ha chiesto che né Fratoianni né Bonelli siano candidati alla coalizione in seggi decisi su base uninominale (first-past-the-post) .

Fratoianni e Bonelli hanno espresso “malessere” dopo il patto PD-Azione e hanno affermato di aver bisogno di tempo per “più riflessione” prima di incontrare Letta.

“Se abbiamo l’agenda di Draghi, non sono all’altezza”, ha aggiunto Fratoianni.

Il patto PD-Azione sembrava aver aumentato quelle che sono ampiamente considerate le possibilità esterne del centrosinistra di sconfiggere la coalizione destra/centrodestra alle elezioni.

Ma con il PD che vuole mettere insieme un’alleanza molto ampia per mantenere quelle speranze di vittoria, il passo avanti fatto con l’accordo Azione potrebbe essere arrivato a costo di perdere SI ed EV come alleati.

Il PD è secondo di poco al partito di destra Fratelli d’Italia (FdI) di Giorgia Meloni, l’unico grande gruppo che non ha sostenuto il governo di unità nazionale di Draghi, nei sondaggi intorno al 22-23%.

Ma i livelli di supporto della destra/centrodestra nel suo insieme, che comprende anche la Lega di Matteo Salvini e Forza Italia (FI) dell’ex premier Silvio Berlusconi, sembrano metterla in una posizione di forza per la vittoria.

Questo è particolarmente vero in quanto il PD ha escluso di correre con il Movimento 5 Stelle (M5S) dopo aver innescato la crisi di governo che ha portato al crollo della coalizione di governo di Draghi.

Azione e +Europa hanno attualmente il sostegno di circa il 5-7% dell’elettorato, secondo i sondaggi.

Funzionando come partner, EV-SI ha il sostegno di circa il 4% dell’elettorato, secondo un recente sondaggio.

Con SI-EV che potrebbe tornare indietro sull’alleanza con il PD, si è ipotizzato che potessero cercare di concludere un accordo con il M5S, che avrebbe dovuto correre da solo.

Tuttavia, giovedì il leader del M5S Giuseppe Conte ha avvertito che “Bonelli non deve usarci per poter negoziare con il Pd”.

(COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button