Elezioni francesi: l’alleanza di sinistra mostra unità e chiede il mantenimento del “cordone sanitario”

Dopo che il partito di estrema destra Rassemblement national (RN) ha ottenuto un punteggio storico al primo turno delle elezioni parlamentari anticipate in Francia domenica (30 giugno), la coalizione di sinistra al secondo posto ‘Front populaire’ (NFP) ha chiesto unità contro l’estrema destra al secondo turno.

Secondo i primi exit poll, l’RN di Jordan Bardella è uscito vincitore dal primo turno delle elezioni legislative, ottenendo un punteggio record del 34%.

L’alleanza di sinistra NFP, che riunisce La France Insoumise (LFI), il Partito Socialista (PS), i Verdi e il Partito Comunista Francese (PCF), è arrivata seconda con il 28,1% dei voti.

Il partito Ensemble del presidente francese Emmanuel Macron è arrivato terzo con un punteggio del 20,3%.

Dopo l’annuncio dei risultati, i leader politici dell’NFP hanno chiesto all’unanimità di mantenere un “cordone sanitario” contro il RN nel secondo turno delle elezioni legislative di domenica prossima (7 luglio), dissipando i timori di una sinistra divisa dopo le elezioni.

“Non un voto in più, non un seggio in più per la RN”, ha detto il leader della LFI Jean-Luc Mélenchon al quartier generale del partito a Parigi. “Le nostre istruzioni sono chiare, le nostre istruzioni sono semplici”, ha continuato.

In caso di elezioni triangolari, cioè se un candidato del PFN arrivasse terzo e un candidato del RN arrivasse primo, “ritireremo la nostra candidatura, ovunque essa sia, in ogni circostanza”, ha insistito.

Olivier Faure, primo segretario del Partito socialista francese, ha adottato la stessa strategia: “La posizione dei socialisti è estremamente chiara: non verrà mantenuto nessun candidato laddove esiste il rischio che venga eletto un candidato di estrema destra. Non ci saranno eccezioni”.

La segretaria nazionale dei Verdi Marine Tondelier ha chiesto la “costruzione di un nuovo fronte repubblicano” al secondo turno, sfidando direttamente il partito di Macron.

Tondelier ha poi invitato i “leader politici centristi” a “ritirarsi se [they are] terzo nelle elezioni triangolari, e se [they do] non qualificarsi per il secondo turno, di invitare a votare un candidato che difende i valori repubblicani”.

Il partito Place publique dell’eurodeputato francese Raphaël Glucksmann, che ha condotto una campagna sotto la bandiera della PFN, è d’accordo. “L’estrema destra è alle porte del potere e dobbiamo assumerci le nostre responsabilità”, ha scritto il partito in un comunicato stampa, invitando i suoi candidati a ritirarsi in caso di parità a tre.

Dopo i discorsi nelle rispettive sedi, i leader della sinistra terranno un discorso congiunto a Place de la République, nel centro di Parigi.

[A cura di Chris Powers]

Scopri di più con Euractiv

Iscriviti ora alla nostra newsletter EU Elections Decoded

Ultime Notizie

Back to top button