ESCLUSIVO: “È un momento pieno di fantasia: le pagine editoriali prendono vita!” Melissa Rivers rivela perché i look da tappeto rosso del Met Gala non dovrebbero essere presi così alla lettera

Chiedi a qualsiasi appassionato di stile e te lo diranno; i tappeti rossi non sono gli stessi senza l’iconica Joan Rivers e sua figlia Melissa.

In vista dell’attesissimo Met Gala, Melissa rivela al Daily Mail cosa e chi tenere d’occhio per godersi davvero la serata affettuosamente soprannominata la più grande serata della moda.

“La cosa che la gente deve capire del Met Gala è che è una notte di fantasia”, condivide l’autore di best seller e personaggio televisivo del New York Times.

“La cosa che la gente deve capire del Met Gala è che è una notte di fantasia”, afferma Melissa Rivers, autrice di best seller e personaggio televisivo del New York Times

Chiedi a qualsiasi appassionato di moda e te lo diranno;  i tappeti rossi non sono gli stessi senza l'iconica Joan Rivers e sua figlia Melissa

Chiedi a qualsiasi appassionato di moda e te lo diranno; i tappeti rossi non sono gli stessi senza l’iconica Joan Rivers e sua figlia Melissa

In qualità di ex produttrice esecutiva e co-conduttrice di “Fashion Police” di E!, Melissa ha visto tutto.

Il tema del Met Gala di stasera è “Bellezze addormentate: il risveglio della moda” e il codice di abbigliamento è “Il giardino del tempo”, lasciando l’interpretazione ai partecipanti e ai loro stilisti.

“Il novantanove virgola nove per cento di ciò che viene indossato non dovrebbe mai essere indossato nella vita reale e non saresti in grado di indossarlo nella vita reale”, spiega Melissa.

«È il lato artistico della moda. Devi apprezzarlo davvero, ed è questo che lo rende così meraviglioso.

«Ciò significa che la gente non entra e non sembra assolutamente ridicola? No, sembrano ancora assolutamente ridicoli”, scherza.

Il tema del Met Gala di stasera è “Sleeping Beauties: Reawakening Fashion” e il codice di abbigliamento è “The Garden of Time”, lasciando l’interpretazione ai partecipanti e ai loro stilisti

“Il novantanove virgola nove per cento di ciò che viene indossato non dovrebbe mai essere indossato nella vita reale e non saresti in grado di indossarlo nella vita reale”, spiega Melissa

A differenza di altri tappeti rossi, il Met Gala prende il controllo del Metropolitan Museum of Art ed è una raccolta fondi per il Costume Institute del museo

A differenza di altri tappeti rossi, il Met Gala prende il controllo del Metropolitan Museum of Art ed è una raccolta fondi per il Costume Institute del museo

L’evento ospita solitamente circa 450 partecipanti, accogliendo celebrità, socialite, editori e influencer.

Temi come “In America: An Anthology of Fashion” sono spesso esoterici e inevitabilmente fraintesi, motivo per cui così tanti ospiti sbagliano.

Anna Wintour di Vogue prevede che quest’anno vedremo “molti fiori”.

“Hai favoriti e disastri, ma aspetti quei grandi momenti”, condivide Melissa.

‘Aspetti il ​​treno che scende e ti segue cinque passi dietro di te, aspetti Blake Lively, Beyonce, Sarah Jessica Parker e ora Zendaya.

“Sai che Madonna arriverà con qualcosa di pazzesco.”

A differenza di altri tappeti rossi, il Met Gala prende il controllo del Metropolitan Museum of Art ed è una raccolta fondi per il Costume Institute del museo.

“È un momento pieno di fantasia, le pagine editoriali prendono vita”, spiega Melissa.

Rihanna è una delle preferite sul tappeto rosso.  Ha partecipato al gala di beneficenza del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art per celebrare l'apertura del "Karl Lagerfeld: una linea di bellezza" abbracciando pienamente il tema rendendo omaggio al defunto direttore creativo di Chanel

Rihanna è una delle preferite sul tappeto rosso. Ha partecipato al gala di beneficenza del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art per celebrare l’apertura della mostra “Karl Lagerfeld: A Line of Beauty”, abbracciando pienamente il tema rendendo omaggio al defunto direttore creativo di Chanel

“Aspetti il ​​treno che scende e ti segue dietro di te cinque passi, aspetti Blake Lively, Beyoncé, Sarah Jessica Parker e ora Zendaya

“È un momento pieno di fantasia, le pagine editoriali prendono vita”, spiega Melissa

Nessuno era al sicuro sul tappeto rosso quando la mamma di Melissa, Joan, con il suo commento esilarante e senza filtri, riferiva

‘Lei darebbe la sua opinione, ma guardi il tappeto rosso del Met attraverso una lente molto diversa.

“Puoi assolutamente odiare qualcosa, ma puoi capirne il concetto.

‘Quello che le persone che non fanno parte del mondo della moda non capiscono è che gran parte di esso riguarda la costruzione, il ricamo, la plissettatura, ecc… la parte artistica.

“Gli straordinari tessuti utilizzati che alcune suore di un convento in cima a una montagna da qualche parte su una piccola isola italiana producono negli ultimi 200 anni”, scherza.

«È un evento. Un vero evento di moda.’

“Sai che Madonna farà qualcosa di pazzesco”, ha detto Melissa. Nel 2017 ha indossato un abito mimetico di Jeremy Scott, con tanto di borraccia di “acqua estiva”

Melissa dice a DailyMail.com che viaggerà ma guarderà le foto online.

“Sai che Madonna arriverà con qualcosa di pazzesco.”

A differenza di altri tappeti rossi, il Met Gala prende il controllo del Metropolitan Museum of Art ed è una raccolta fondi per il Costume Institute del museo.

Rivelando che i look dell’after party sono spesso più divertenti.

«La maggior parte delle persone si toglie l’abito perché non puoi sederti con questi.

“Gli abiti da after party sono ciò che mi diverte quando le persone si vestono davvero come se stesse, il che a volte non è una grande idea.”

Ultime Notizie

Back to top button