Francia, Gran Bretagna e Germania criticano l’espansione nucleare iraniana

PARIGI —

Sabato Francia, Germania e Gran Bretagna hanno condannato gli ultimi passi compiuti dall’Iran, come riportato dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica, per espandere ulteriormente il suo programma nucleare.

“L’Iran ha compiuto ulteriori passi avanti per svuotare il JCPoA, gestendo dozzine di centrifughe avanzate aggiuntive nel sito di arricchimento di Natanz e annunciando che installerà altre migliaia di centrifughe nei siti di Fordow e Natanz”, si legge nella dichiarazione congiunta, riferendosi a il piano d’azione globale congiunto firmato con l’Iran nel 2015.

“Questa decisione rappresenta un’ulteriore escalation del programma nucleare iraniano, che comporta notevoli rischi di proliferazione”, si legge nel rapporto.

La dichiarazione congiunta sottolinea che “la decisione dell’Iran di aumentare sostanzialmente la propria capacità produttiva presso l’impianto sotterraneo di Fordow è particolarmente preoccupante”.

“L’Iran è legalmente obbligato ai sensi del Trattato di non proliferazione ad attuare pienamente il suo accordo di salvaguardia, che è separato dal JCPoA.”

Ultime Notizie

Back to top button