Germania e Francia lottano affinché gli oligarchi di Putin abbiano le loro BMW e Mercedes

Lo stesso presidente Vladimir Putin veniva portato in giro a bordo di una Mercedes Pullman blindata prima di passare, qualche anno fa, ad un Aurus Senat di fabbricazione russa.

“Il principio è chiaro: una volta approvata una sanzione, tutte le scappatoie devono essere colmate. Quando l’esportazione di beni di lusso in Russia è vietata, tali beni non devono raggiungere la Russia attraverso paesi terzi”, ha affermato Zsolt Darvas, membro senior del think tank Bruegel.

Aumento delle importazioni

Secondo il German Economic Team, che fornisce consulenza a paesi tra cui Ucraina e Kosovo per conto del Ministero dell’Economia tedesco, le importazioni di automobili dell’UE in Bielorussia sono cresciute lo scorso anno fino a 2,6 miliardi di dollari, più di quattro volte rispetto al 2021.

I ricercatori hanno osservato l’aumento relativo più elevato nel settore delle auto di lusso, che ha rappresentato i due terzi dell’aumento totale delle importazioni per un valore di 1,4 miliardi di dollari. Dato che l’aumento contraddice gli sviluppi del mercato automobilistico interno in Bielorussia, è “probabilmente” legato a un’ulteriore riesportazione verso la Russia, notano.

Un diplomatico francese ha sottolineato che Parigi è a favore di “sanzioni forti contro i paesi che eludono le sanzioni”, ma ha affermato che l’attenzione dovrebbe essere “sui beni che servono allo sforzo bellico russo”.

Allo stesso modo, un diplomatico tedesco ha sottolineato che “la Germania sostiene misure forti contro l’elusione delle sanzioni, ma che l’attenzione dovrebbe concentrarsi sui beni rilevanti per la guerra di aggressione russa”.

Ultime Notizie

Back to top button